News

OS X El Capitan migliora l’accessibilità per chi soffre di disabilità fisiche e motorie

Come sempre Apple è molto attenta sul fronte dell’accessibilità. OS X 10.11 El Capitan integra nuove e migliori funzioni che rendono possibile l’uso del Mac anche per le persone con disabilità fisiche e motorie.

Apple è molto attenta all’accessibilità e da sempre sia in iOS, sia in OS X sono presenti specifiche tecnologie assistite. OS X integra ad esempio un evoluto lettore di schermo; VoiceOver dice esattamente ciò che avviene sul Mac e permette di interagire liberamente usando gesti, una tastiera o uno schermo braille. Altre funzioni utili in quest’ambito sono quelle per la dettatura (per scrivere dettando direttamente al microfono), funzioni per modificare il contrasto sullo schermo, per cambiare le dimensioni del puntatore, per attivare interruttori per l’accessibilità pensati per gli utenti con significative disabilità fisiche e motorie. Altre funzioni ancora permettono di attivare “Tasti lenti” (modifica la sensibilità della tastiera in modo che accetti solo gli input voluti dall’utente), “Tasti singoli” (permette di premere in sequenza, invece che simultaneamente, i tasti dei comandi da tastiera), attivare i tasti mouse (per controllare il puntatore utilizzando il tastierino numerico) e molto altro.

Il sito NVApple (portale italiano per aiutare i disabili visivi a usare i prodotti della Mela), elenca le novità per VoiceOver e l’accessibilità di OS X 10.11 El Capitan, elencando migliorie quali la possibilità di utilizzare il tasto caps lock come tasto VoiceOver in alternativa o insieme ai tradizionali tasti Ctrl+Option, una opzione che consente di gestire in che modo VoiceOver debba presentare gli elementi di sistema che rappresentano gruppi di elementi, il rotore smart (se è posizionato su un certo tipo di elemento non presente in una pagina e/o in un afinestra, verrà automaticamente posizionato sul tipo successivo di elementi tra cui è possibile spostarsi). È migliorata la gestione di alcuni oggetti di sistema che ora vengono intercettati anche in applicazioni non di Apple e sono state integrate migliorie generali anche per le voci, in particolare per la voce Luca Compact che parrebbe essere stata modificata radicalmente.

NVApple spiega che sono stati risolti vari bug ma che altri invece sono stati introdotti. In Safari, ad esempio, alcune volte quando ci si sposta con il tasto tab da un campo di editazione ad un pulsante nello stesso form, VoiceOver non legge l’etichetta del pulsante ma la stringa “nuova linea”; questo problema si verifica in particlare nei campi di ricerca. Occasionalmente, quando si passa da Safari a un altra app, VoiceOver potrebbe iniziare a leggere in loop una riga di una pagina Web: l’unico workaround valido è quello di disattivare e riattivare VoiceOver. Dopo lunghe sessioni di utilizzo (parliamo di diverse ore), i suoni di VoiceOver potrebbero smettere di funzionare correttamente e si potrebbe notare una certa latenza; per risolvere il problema, che si manifesta soprattutto se si editano a lungo dei testi, è sufficiente disattivare e riattivare VoiceOver.

Fonte :macitynet.it

s.c.

 

 

Post precedente

Si potrebbe andare tutti quanti al Borgo Medievale

Prossimo post

Alla ricerca di un presente migliore

The Author

redazione

redazione