NewsSport&Disabilità

Para-rowing protagonista a Torino per i 130 anni della Federazione Italiana Canottaggio

Questa mattina si sono aperte a Torino le celebrazioni per i 130 anni della Federazione Italiana Canottaggio, sede dove venne fondata nel 1888 come Rowing Cub italiano (RCI) e da dove riprese l’attività nel secondo dopoguerra.

L‘evento è organizzato dalla Federazione Italiana Canottaggio in collaborazione con COOP Italia e le cinque società fondatrici, tutte torinesi. Tra queste, la Canottieri Armida, protagonista dei festeggiamenti con la Regata Nazionale della Fondazione – Pararowing, in programma oggi pomeriggio alle 16 presso la propria sede (Viale Virgilio 45, al Parco del Valentino). La gara, programmata sui 250 metri, è riservata alle categorie PR3 e PR3ID*. Oltre all’Armida (in gara con Giacone, Bianchi, Rastrelli, Merlo, Rossi, Matullo, Faiella, El Laban, Casetta, Lanfranco, Vaccaro, Bongiovanni, Impemba, Bosco, Manzo, Scappatura, Russo, Andrei e Condello) ci saranno nove equipaggi provenienti da Piemonte, Lombardia e Lazio: Canottieri Rumon Salaria Village (Roma), Canottieri Flora (Cremona), Canottieri Gavirate, Canottieri Caprera (Torino). Tutte le formazioni saranno miste e la gara si disputerà in GIG.

Le celebrazioni (che includono conferenza stampa, Consiglio Federale, cene di gala e cerimonie di premiazione) dureranno dal 16 al 18 aprile; per il mese di dicembre è prevista a Roma la Regata Sprint Celebrativa dei 130 anni della Federazione.

*PR3 (ex LTA): l’atleta utilizza tutto il corpo: gambe, tronco e braccia. Appartengono a questa categoria atleti ed atlete non vedenti, amputati ad un arto o con altre minime disabilità fisiche. PR3ID (INTELLECTUAL DISABILITY): atleti con disabilità intellettiva e relazionale.

Marianna Dell’Abadia

Post precedente

I risultati degli Azzurri alle Paralimpiadi di Pyeongchang

Prossimo post

Brevi sulla disabilità - Giovedì 15 marzo 2018

The Author

redazione

redazione