Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

In occasione del 31° Salone del Libro di Torino è stato presentato Parole O_Stili (edito da Laterza e voluto dagli stessi organizzatori del Salone), ispirato al Manifesto della comunicazione Non Ostile promosso da comunicatori, politici, giornalisti contro le parole ostili in rete. Il Manifesto si compone di 10 punti e, per ognuno di essi, è stato scritto un racconto ad hoc sulla tematica affrontata; l’obiettivo è quello di sensibilizzare sia le scuole che i fruitori del web. Il primo punto afferma: virtuale è reale, cioè avere il coraggio di scrivere in rete solo ciò che si è capaci di dire di persona.

Nel secondo e nel terzo punto si affronta il tema della comunicazione, affermando che le parole scelte raccontano la propria persona e determinano il proprio pensiero, per questo motivo bisogna essere responsabili di ogni parola detta, per non perderne il significato.

Nel quarto e quinto punto viene introdotta l’importanza dell’ascolto, con onestà e apertura al fine di promuovere una comunicazione paritaria ed efficace, mentre nel seguente viene evidenziata l’importanza di ogni parola come legame con le opinioni degli altri che non necessariamente possono corrispondere alle proprie; in questi casi, come messo in luce dal punto 9, porsi in maniera aggressiva non favorisce la comunicazione e lo scambio di idee.

Inoltre, il focus dei punti 6 e 7 è la responsabilità: infatti, ogni parola ha una conseguenza e bisogna condividere testi e immagini solo dopo averne una piena consapevolezza. Infine, l’ultimo punto valorizza il senso del silenzio come forma di comunicazione efficace.

Tutto il materiale è disponibile sui siti ufficiali del Miur e sulla pagina paroleostili.com

Laura Baldacchino e Stefania Barbagallo

Categories: News

Comments are closed.