News

Premio ehealth4all. Al via il bando per presentare le “app” da destinare ai più fragili

Il premio dedicato alle migliori “applicazioni” per la prevenzione in ambito salute e alle tecnologie che possono rendere il Ssn più efficiente, verrà illustrato il 15 dicembre all’Università Cattolica di Roma. La scadenza per la presentazione dei progetti dedicati alle persone più deboli è il 1° marzo 2016

14 DIC – Torna il premio eHealth4all, dedicato alle migliori “app” per la prevenzione e alle tecnologie che rendono il Ssn più efficiente.

Ma se nell’anno dell’Expo le “app” erano legate ai corretti stili di vita e alle tecnologie accessibili per tutti, ora sono di scena i progetti per i più deboli. I destinatari della seconda edizione (2015-2017), in occasione dell’anno giubilare, saranno anziani e bambini, persone con disabilità, pazienti affetti da depressione, disturbi dell’alimentazione e dell’area affettiva sociale, dipendenze, poveri, emigrati, rifugiati.

Dopo il trionfo del social dei ragazzi dell’Asl Milano 2 che si scambiano messaggi sui corretti stili di vita, e le nomination di Comune e Regione rispettivamente ai consigli su smartphone a chi viaggia e alla cartella clinica sociosanitaria, il nuovo bando – pubblicato sul sito www.ehealth4all.it – risponde in qualche modo alla domanda: come avvicinarsi ai più fragili, a chi soffre per motivi fisici, psicologici, sociali. l progetto patrocinato anche da Aused (Associazione utilizzatori sistemi e tecnologie dell’informazione) e Aica (Associazione italiana per l’informatica e il calcolo automatico), sarà presentato domani 15 dicembre al Centro Congressi dell’Università Cattolica di Roma.

Coinvolte ICT di aziende sanitarie e ospedaliere pubbliche e private, Regioni, Assicurazioni, Cooperative, Onlus, Università, Aziende ICT, start-up, e soggetti singoli.

La scadenza per la presentazione dei progetti è il 1° marzo 2016 ed il 31 marzo termina la selezione da parte di un qualificato Comitato Scientifico. I lavori saranno valutati in termini di impatto sulla salute dei cittadini, risultati economici, di qualità percepita della vita, di innovazione ICT, di quantità delle popolazioni coinvolte. I progetti che saranno selezionati come finalisti avranno una doppia passerella: saranno ufficialmente presentati a Roma la prossima primavera e si ripresenteranno, testimoniando i risultati ottenuti, nell’evento finale di premiazione, a Milano

Fonte: quotidianosanita.it

(s.c./l.v.)

Post precedente

Italia orgogliosamente seconda al Torneo Internazionale di Torino

Prossimo post

DiritTO...verso una Torino più accessibile

The Author

redazione

redazione