News

PREMIO “TURISMI ACCESSIBILI”, DOPPIA VITTORIA PER IL VIDEO SUL BAR SENZA BARRIERE

Giuria e pubblico premiano “L’altro spazio”, di Nicola Tupputi, della Scuola di Giornalismo radiotelevisivo di Perugia. Racconta il primo bar, aperto a Bologna, che si è reso completamente accessibile, grazie a mappe tattili, menù in Braille e un bancone unico al mondo.

Un bar senza barriere: non è un gioco di parole, ma una bella realtà che è nata a Bologna pochi mesi fa. E che Nicola Tupputi, praticante della scuola di Giornalismo di Perugia, ha raccontato in un video, aggiudicandosi il premio “Turismi accessibili”, promosso dall’associazione Diritti diretti onlus. Un doppio premio, visto che al servizio “L’Altro spazio. Oltre ogni barriera” è andato tanto il riconoscimento del pubblico, quanto quello della giuria.

Il video racconta, attraverso le immagini e le parole dell’ideatrice, l’esperienza di questo spazio, nato nell’ottobre scorso a Bolgona, che fa dell’accessibilità a 360 gradi il suo punto di forza. Non solo infattinon ci sono barriere architettoniche, ma i menu sono in braille, ci sono mappe tattili nei vari ambienti e sopratutto al bancone ci sono persone con diverse disabilità.

Nunzia Vannuccini, presidente dell’associazione Farm, che ha ideato e promosso il progetto, spiega che “il concetto di accessibilità è alla base de L’Altro Spazio: una sfida per distruggere, materialmente e non solo, il concetto di ‘inabilità’. Si è inabili perché è il mondo intorno a noi che non è accessibile. Per molti dei nostri collaboratori questa è una nuova esperienza lavorativa: stiamo gettando le basi per situazioni uniche. E’ la prima volta che viene anche solo concepito un luogo dove porsi delle domande nuove alle quali vanno date nuove risposte. L’Altro Spazio permette di concentrarsi ‘sull’altro’, su qualcuno che ci sembra lontano e diverso ma non lo è”. L’Altro spazio ospita inoltre eventi, mostre e iniziative, perché “l’inclusione passa anche dall’arte”, spiega ancora Vannuccini.

Data: 26/02/2016

Fonte: Superabile.it

Post precedente

Oggi è la Giornata Mondiale delle Malattie Rare, #uniamolavoce!

Prossimo post

Affascinato dall’arco – Alberto Simonelli

The Author

redazione

redazione