Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Sabato 13 e domenica 14 ottobre si è tenuta la 13° edizione della Rowing for Tokyo – Paralympic Games 2020, regata per atleti con disabilità organizzata dalla Società Canottieri Armida di Torino. Due giornate di gare e agonismo, chiuse con la soddisfazione per i padroni di casa di vincere l’ambito trofeo.

“Quest’anno abbiamo visto un’organizzazione stimolante e più emozionante del solito” afferma Cristina Ansaldi, tecnico Armida. “perchè abbiamo rilanciato questo evento, ormai un’istituzione per il territorio torinese, cambiando la formula di questa regata: sempre strutturata su due giorni, la mattina ospita le gare sulla distanza, da 500, 2000 o 3000 metri, il pomeriggio si tengono le gare indoor al remoergometro.

La domenica ci sono le gare sprint, il tutto a dare adrenalina, velocità e spettacolo sotto gli occhi di tutti i torinesi.

Le gare si vedono sia dal parco del valentino sia dal terrazzo dell’Armida: bello per chi vuole tifare i propri atleti, ma soprattutto per seguire del buon canottaggio e sano sport.”

 

Il consigliere Armida, Luca Audi, dichiara: “Anche quest’anno siamo riusciti a mettere in acqua e in sfida centinaia di ragazzi, appartenenti a più di 15 società diverse, tra cui la portoghese Viana Remadores do Lima.

Una grande festa e una dimostrazione di quello che si può fare, rispettando e conoscendo le disabilità: dopo che questi ragazzi si sono allenati per tutto l’anno, a livelli anche molto importanti, riescono a far vedere e far vedere 

a sè stessi quello che sono in grado di fare.

I ragazzi affrontano le gare sempre con grande entusiasmo e passione, ma questo evento vuole essere un grande messaggio, oltre che un grande divertimento.

Nel pomeriggio del sabato abbiamo avuto il piacere di ospitare la onlus di Marco Berry, IronMind, al fianco delle famiglie e dei ragazzi con disabilità, per far loro scoprire nuovi sport e nuovi stimoli. Saranno tra loro, chissà, gli atleti di domani”.

Non è mancata la presenza delle istituzioni, a segnale della grande sensibilità del territorio.

Una gara dunque all’insegna dell’agonismo ma anche dell’attenzione alla percezione della disabilità, della diversità e delle risorse che si mettono in campo, senza risparmiarsi.

 

Di seguito, tutti gli equipaggi vincitori: Viana Remadores Do Lima (1X PR1 MASCHILE Filipe Cerqueira), Canottieri Caprera (1X PR2 MASCHILE Alberto Quagliano), Canottieri Armida (2X PR PROMO Fabio Piscitello, Andrea Pomero), Canottieri Adria (2X CANOE SPECIAL OLYMPICS Giovanni Skerl, Luciana Sardo), Canottieri Armida (2X CANOE SPECIAL OLYMPICS Giovanni Camerano, Francesca Grilli), Tevere Remo (2X CANOE SPECIAL OLYMPICS Francesco Sessa, Paolo Ramoni), Canottieri Armida (4+ MIX PR3ID Margherita Merlo, Giovanni Rastrelli, Matteo Bianchi, Andrea Appendino, tim. Francesca D’Emilio), Canottieri Olona (4+ MIX PR3 Elisabeth Muti, Lorenzo Bernard, Giorgio Rangoni, Denis Andrei, tim. Nathalli Readi), Canottieri Armida (4+ GIG SPECIAL OLYMPICS Taissia Impemba, Riccardo Lanfranco, Alessandro Rossi, Francesco Zucchi, tim. Oier Zabalo), Canottieri Adria (4+ GIG SPECIAL OLYMPICS Matilde Blasina, Giorgia Tomizza, Valentina Cepak, Matteo Riosa, tim. Luciana Sardo), Canottieri Gavirate (4+ GIG MIX PR3ID Giulio Guerra, Carlo Dal Verme, Stefano Macchi, Francesco Borsani, tim. Gianfranco Bianchi). I premi speciali sono stati assegnati a Elisabetta Tieghi (premio Marilena Goria alla miglior atleta femminile), Stefano Macchi (premio Marco Lucisano al miglior atleta maschile), Maryam Afgei (premio atleta più promettente), alla Canottieri Gavirate (premio Banca Fideuram al miglior equipaggio 4+ GIG MIX PR3ID) e all’equipaggio composto da Lorenzo Bernard, Greta Muti, Giuseppe Condello, Michele Frosi, Luca Lunghi, Cristina Scazzosi, Florinda Trombetta, Alberto Quagliato, tim. Isabella Chiappino (premio per i 130 anni della Federazione Italiana Canottaggio)

E con le parole di Gian Luigi Favero, presidente Armida: «Ci vediamo in Armida nel 2019 per celebrare, nel migliore dei modi, i nostri 150 anni, vi aspettiamo!».

Categories: News

Comments are closed.