Sochi 2014

Sochi 2014: le app

imagesLe Olimpiadi e Paraolimpiadi che si terranno a Sochi dal 7 al 23 febbraio, potranno essere seguite non solo attraverso la radio e la tv (molte gare solo su sky, tra l’altro) ma anche attraverso delle app, applicazioni per smartphone e tablet, con lo scopo di mantenere costante l’aggiornamento sugli sviluppi delle gare, il calendario e i risultati.
Inoltre, ogni app ha una sezione dedicata ad ogni singolo atleta con la biografia agonistica di ognuno per spiegare come hanno ottenuto il diritto di andare alle Olimpiadi.

Tutte le app sono molto semplici da usare e si configurano come un modo innovativo per seguire Olimpiadi e Paralimpiadi in ogni momento e in ogni luogo.

Sono state rilasciate sei applicazioni ufficiali, di cui solo due rivolgono particolare attenzione anche ai tifosi e spettatori con disabilità:

  • Sochi 2014, rilasciata da Samsung presenta un’Accessibility Map che segnala tutti i luoghi accessibili, compresi bagni e posti auto: per ora, a Sochi, si contano 13.000 luoghi senza barriere.
  • Sochi 2014 WOW, rilasciata sempre da Samsung e, sebbene non abbia informazioni specifiche sull’accessibilità, si configura come un social network dove tutti possono condividere opinioni e scambiare informazioni

Solo 2 delle 6 app ufficiali rilasciate hanno pensato alla disabilità e, sebbene sia un grande passo avanti, è sempre poco per un evento tanto importante che dovrebbe preoccuparsi di mettere tutti nella condizione di seguirlo.

Inoltre, qualcuno si sarà preoccupato di farle testare da persone disabili?

Simone Croce

Post precedente

Yo decido! Il diritto all'interruzione di gravidanza va difeso

Prossimo post

Pubblicata la nuova guida alle agevolazioni fiscali per persone con disabilità

The Author

Simone Croce

Simone Croce

Mi chiamo Simone, sono nato nel 1990 e mi definiscono il cuore sportivo del gruppo: non c’è disciplina sportiva – olimpica e paralimpica – di cui non abbia notizia in merito a punteggi, giocatori, livelli in classifica.

Nell’ultimo anno, mi sono lanciato in una nuova avventura di speaker radiofonico e conduttore di video interviste scoprendo un lato di me ironico e socievole.

Sulla redazione di articoli ancora ci sto lavorando… non a caso il mio soprannome è quello di “uomo sintesi”….. ce la farò (e ce la faranno i miei colleghi Volonwrite!) a cavarmi più di due righe?

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *