NewsSport&Disabilità

Sport disabili. Samsung crea la prima cuffia a tecnologia bluetooth per nuotatori ciechi

A tre mesi esatti dall’inizio delle Paralimpiadi di Rio 2016, una notizia che unisce sport e tecnologia. Samsung, che è sponsor ufficiale dei giochi olimpici, ha realizzato, in collaborazione con il Comitato Spagnolo Paralimpico, la prima cuffia per nuotatori non vedenti che, attraverso la tecnologia bluetooth, avvisa l’atleta dell’avvicinarsi del termine della vasca attraverso una vibrazione.

Blind Cap – questo il nome della cuffia – è collegata via bluetooth ad un orologio o smartphone dell’allenatore dell’atleta, il quale, con un semplice pulsante, avvisa da bordo piscina il nuotatore dell’avvicinarsi del bordo, comunicandogli in questo modo che è il momento della virata.
Questa innovazione, ricorda il video che lancia il modello, è arrivata dopo 56 anni di successi del nuoto per atleti con disabilità visive (che nel 1960 entra nelle discipline paralimpiche, ndr). In tutti questi anni si è superato l’ostacolo in maniera alquanto “casalinga”: il coach era costretto a battere leggermente sulla schiena dell’atleta per avvisarlo dell’avvicinarsi della linea, attraverso un bastone. Ora la tecnologia bluetooth ha permesso di dotare questi atleti di uno strumento che li porterà a gareggiare in modo ancora più avanzato.

Data: 07/06/2016

Fonte: Disabili.com

Post precedente

Dalla moto alla vita di tutti i giorni (in carrozzina), e viceversa

Prossimo post

BASKET, LA FINE DEL SANTA LUCIA ROMA: "MANCANO I FONDI, SI CHIUDE"

The Author

redazione

redazione