News

To Brazil!


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.volonwrite.org/home/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.volonwrite.org/home/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

1Giovedì 11 luglio – Davide Giachino, referente del progetto agroalimentare, racconta l’impegno in Brasile dove CISV sta accanto ai gruppi popolari della Baixada Fluminense e della zona ovest di Rio de Janeiro, alle comunità tradizionali del Pantanal profondo (Mato Grosso del Sud) e alle comunità di agricoltori familiari e pescatori del semiarido nordestino (Ceará), che lottano per affrontare le crisi umane e ambientali del tempo presente.

Accompagnano le organizzazioni locali di questi territori nella costruzione di stili di vita sostenibili, attraverso lo sviluppo di tecniche di agricoltura agroecologiche e l’aumento della partecipazione popolare attiva, in un processo educativo mirante a stimolare e rafforzare il protagonismo delle comunità, con particolare attenzione al ruolo dei giovani e delle donne.

 

Davide, cos’è questo progetto Agro-alimentare?

È un progetto di agro ecologia, agro alimentare, di agricoltura sostenibile e poi anche di sviluppo di comunità in un territorio del centro del Brasile.

È un progetto di micro credito quindi viene utilizzato un po’ come strumento per avvicinare le famiglie e tessere la comunità e nello stesso tempo, dare a queste famiglie la possibilità di avere un sostegno economico, basandosi sui prodotti della loro terra sempre facendo attenzione alla sostenibilità e al fatto che la terra non si consumi, ma anzi, si rigeneri, diventi sempre più fertile e produttiva.

 

Come mai proprio il Brasile?

Lavoriamo in tantissimi altri paesi. Il progetto nasce in base a quelle che sono le esigenze del paese. Quindi questo progetto è nato proprio confrontandosi con le comunità locali che ce l’hanno chiesto.

 

Come aiutate le comunità locali?

Più che aiutarle, in realtà, quello che si fa è che si va lì, si vede quali sono i problemi e quali possono essere eventuali soluzioni. La cosa secondo me da ricordarsi é che mai le soluzioni vanno proposte da noi, ma vanno costruite insieme alla comunità locale. Anzi, in questo caso è la comunità locale che ha proposto un progetto vero e proprio al CISV, che soltanto dopo ha deciso di appoggiare.

 

Come aiutate le persone con disabilità che incontrare nelle comunità del Brasile?

L’agricoltura in questo è uno strumento sempre molto importante. Persone con disabilità sono spesso facilmente inserite nei lavori agricoli. Anche per le persone senza disabilità il contatto con la terra aiuta tantissimo a riavvicinarsi con se stessi. Dal punto di vista fisico, ma anche da altri punti di vista psicologico e spirituale.

Per Associazione Volonwrite

Vittoria Trussoni

Post precedente

Contesa per un maialino italianissimo a San Salvario

Prossimo post

L'Isola che c'è

The Author

Giada Morandi

Giada Morandi

Ho inseguito tutti perchè si descrivessero, adesso però non ho più scuse… tocca a me!

Che dire?

Psicologa per passione, letteralmente inciampata nel mondo della comunicazione sociale nel 2007, grazie ad una borsa lavoro per persone con disabilità fisico-motoria presso il Servizio Passepartout del Comune di Torino.

In carrozzina da sempre (o quasi, ma mi sembra che la mia vita sia cominciata da lì!) oggi mi occupo di alcune attività legate al Progetto Prisma del Comune di Torino e della gestione di questo pazzo, colorato, vivace, allegro gruppo di ragazzi di Volonwrite.

….ma la prossima volta che ci viene in mente di aprire una sezione chi siamo sul sito, andiamo a berci un caffè?

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *