Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

02laptop-kzuE-UklHrRxXTe8QFNr-568x320@LaStampa.itDopo anni di connessioni virtuali (nel vero senso della parola), di hot spot che in realtà erano specchietti per le allodole, di web-collegamenti con la tessera «Torino Facile» che si rivelavano difficili, per la città «on line» sembra arrivato il momento buono. Anche, o forse soprattutto, perchè a offrire il servizio sono privati che sarebbero disponibili a connettere la città a costo zero (e in questo momento in Comune non ci sono troppi soldi) in cambio della possibilità di utilizzare gratis gli spazi pubblicitari. E poi anche perchè – particolare tutt’altro che trascurabile – l’Avip, l’azienda in questione, ha già attivato con la benedizione dell’assessore alla «Smart City» Enzo Lavolta – i primi cinque punti di free-wi-fi, utilizzando la rete Gtt. E adesso è pronta a diffondere la rete al resto della città. (leggi l’articolo completo)

Categories: News

Leave a Reply