Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

E’ scatta l’ottava edizione del Torneo Internazionale di Para-Ice Hockey di Torino. Per tutta la settimana al Pala ghiaccio Tazzoli di Via Sanremo, a contendersi il trofeo le nazionali di Italia, Corea del Sud, Slovacche e Norvegia. Il Torneo internazionale è dedicato a Capitan Chiarotti, scomparso la scorsa estate. Quella di “Ciaz” è una forte presenza nel palazzetto, il Ciaz è presente col suo ricordo, in campo, sugli spalti, nelle parole dei telecronisti nel corso della diretta tv e soprattutto e in quelle del Presidente Pancalli che, intervenuto appositamente, per onorare e ricordare il capitano di tante “battaglie”, ne fa un ritratto amichevole e suggestivo.

Passando alle cose di campo, subito un impegno severo per il team azzurro. Alla prima giornata ci è toccata in sorte, la Corea del sud. Subito evidente il divario tra le due compagini, i coreani chiudono il primo periodo sul 2-0, poi una rete coreana per ognuna delle altre due restanti frazioni di gioco. Ciò che balza agli occhi è soprattutto il divario dal punto di vista fisico, figlio di un altro determinante divario, quello tra professionismo e dilettantismo, sono sufficienti due cifre per comprendere le dimensioni del confronto, i coreani si allenano mediamente 200 giorni l’anno, gli azzurri circa la metà. Tra le note positive, il gioco di squadra visto nella terza frazione di gioco e l’ottimo debutto tra i pali di Sefan Kershchbauner, autore di bellissima prestazione nonostante i 4 gol al passivo.

Oggi ci aspetta la Norvegia.

Per Volonwrite Mauro Costanzo

Categories: News

Comments are closed.