News

Un corso di formazione su affettività, genitorialità e sessualità delle persone con disabilità

Il Comune di Torino, in collaborazione con le associazioni IPH (Insieme Per l’Handicap) Borgaro, ADN (Associazione Diritti Negati) e con il contributo del centro di servizi per il volontariato Vol.To, organizza un corso di formazione di tre giornate su affettività, genitorialità e sessualità delle persone con disabilità riservato a operatori sociali e sanitari.

Il corso (che si svolgerà presso la Cascina Nuova in Via Italia 45 a Borgaro Torinese) prevede un percorso di approfondimento in cui i partecipanti potranno conoscere approcci teorici e pratici alle tematiche trattate, elaborando relazioni, bisogni e soluzioni che mettano al centro la soggettività della persona; è previsto l’accreditamento per diverse professioni sociali e sanitarie, tra cui: assistente sanitario, medico chirurgo (diverse specializzazioni), educatore professionale, infermiere, logopedista, ostetrica, psicologo, psicoterapeuta…

Di seguito, il programma del corso con le date previste:

Sabato 27 maggio: La disabilità intellettiva;

Sabato 10 giugno: La disabilità fisico/motoria;

Sabato 17 giugno: La disabilità intellettiva.

Gli interventi verranno fatti da esperti e operatori del settore, tra cui Claudio Foggetti (Responsabile Servizio Passepartout del Comune di Torino), Morena Terren (Educatore – Servizio Sessualità e Disabilità del Comune di Torino), Domenico Colace (Educatore – Servizio Disabilità e Sessualità del Comune di Torino) e Roberta Virgilio (Psicologa – Coop. Puzzle – Consulente Servizio Disabilità e Sessualità del Comune di Torino). Il costo del corso è di 120 €, per iscriversi cliccare qui.

Per conoscere nel dettaglio il programma completo, clicca qui.

Post precedente

Domani verrà presentato il Balon Mundial - Football Communities

Prossimo post

Disabilità grave: vale la firma col puntatore oculare?

The Author

Marco Berton

Marco Berton