News

Un cromosoma in più, mille vite possibili

«Questa nostra campagna rappresenta una sintesi della realtà delle persone con sindrome di Down, persone tutte diverse tra loro che esprimono bisogni di scuola, salute, lavoro, casa e affetti. Per dare risposta a questi bisogni, però, serve un impegno forte delle famiglie, delle Istituzioni, della società tutta»: con queste parole Paolo Virgilio Grillo, presidente nazionale dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), ha lanciato la campagna “Un cromosoma in più, mille vite possibili”, pensata in occasione dell’imminente Giornata Nazionale delle Persone con Sindrome di Down del 9 ottobre.

«Questa nostra campagna rappresenta una sintesi della realtà delle persone con sindrome di Down, persone tutte diverse tra loro che esprimono bisogni di scuola, salute, lavoro, casa e affetti. Per dare risposta a questi bisogni, però, serve un impegno forte delle famiglie, delle Istituzioni, della società tutta»: con queste parole Paolo Virgilio Grillo, presidente nazionale dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), ha lanciato la campagna denominata Un cromosoma in più, mille vite possibili, pensata in occasione dell’ormai imminente Giornata Nazionale delle Persone con Sindrome di Down del 9 ottobre alla quale abbiamo già dedicato un ampio approfondimento in altra parte del giornale.
Nel corso di quella giornata, l’impegno dell’AIPD – organizzazione attiva da oltre trent’anni su tutto il territorio nazionale nella promozione delle persone con sindrome Down – si concretizzerà anche in oltre sessanta piazze di venticinque città, ove l’Associazione sarà presente con la propria cioccolata solidale, utile a finanziarne i tanti progetti.

Continua a leggere su Superando.it

Post precedente

Sanzioni più alte per aziende che non assumono lavoratori con disabilità

Prossimo post

Persone con sindrome di Down al lavoro nelle farmacie

The Author

redazione

redazione