Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Si è conclusa sabato 25 gennaio, dopo cinque giorni di grandi sfide, la 9° edizione del Torneo Internazionale di Para-Ice Hockey di Torino dedicata al compianto Andrea “Ciaz” Chiarotti; la manifestazione, organizzata dall’associazione sportiva Sportdipiù, ha visto il trionfo della Nazionale Italiana guidata da coach Massimo Da Rin, di cui hanno fatto parte anche i torinesi Mirko Bianchi (nella veste di assistente allenatore), Gabriele Araudo, Gabriele Lanza e Andrea Macrì.Il torneo è stato molto equilibrato, con Italia e Norvegia a contendersi la vittoria finale all’ultimo respiro e il Giappone a fare da terzo incomodo pronto a dare del filo da torcere a chiunque: nel girone di qualificazione sono stati gli scandinavi ad avere la meglio grazie, soprattutto, alla vittoria per 2-0 sugli azzurri durante la seconda giornata di gare; nel match inaugurale giocato il giorno precedente, infatti, l’Italia aveva avuto la meglio soltanto ai rigori.

Capitan Cavaliere e compagni, quindi, hanno dovuto giocarsi l’accesso alla finalissima nello spareggio contro il Giappone, brillantemente superato per 5-3 grazie anche ad una rete del nostro Macrì. All’atto conclusivo, andato in scena sabato, l’Italia ha nuovamente superato la Norvegia ai rigori (dopo i supplementari il match era finito 2-2) grazie ai tiri di Larch e Depaoli e alle parate decisive di Araudo.

Gli occhi degli azzurri, da adesso in poi, saranno puntati ai prossimi Campionati Europei, in programma ad aprile in Svezia: “Conoscevamo – ha dichiarato Da Rin – la qualità della Norvegia al tiro ma, ai rigori, Araudo ha fatto la differenza parando un rigore a un grande giocatore come Bakke; nel secondo tempo abbiamo invece regalato troppi spazi, questo ci servirà ad aumentare la concentrazione. In ottica Europei dovremo lavorare dal punto di vista fisico per arrivare in Svezia in condizioni migliori rispetto agli scorsi Mondiali. Con la squadra al completo possiamo fare bene, l’obiettivo è quello di arrivare in zona medaglie”.

Categories: News, Sport&Disabilità

Comments are closed.