News

Venerdì convegno “Turismo per tutti: da intervento sociale a business”

Venerdì 22 settembre a partire dalle 14.30, presso le Serre di Villa Ogliani (Corso Ogliani 9) a Rivara (To), si svolgerà il convegno Turismo per tutti: da intervento sociale a business. L’evento è organizzato dal Gal (Gruppo di Azione Locale) Valli del Canavese in collaborazione con il Gal Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone e con il Gal Montagne Biellesi.

Le stime riguardo i viaggiatori con disabilità nei paesi UE sono in continua crescita: sono circa 50 milioni, infatti, le persone che hanno attraversato il nostro continente in questi ultimi anni. A loro vanno aggiunti, inoltre, anche anziani, bambini, famiglie, persone con disturbi alimentari… In questo modo, i numeri crescono ulteriormente, portando a 145 milioni i turisti con esigenze specifiche; contando anche amici, parenti e compagni di viaggio vari la domanda potenziale sale a 290 milioni di unità, con un indotto stimato di 185 miliardi di Euro.

Questi dati stanno portando gli operatori sociali e turistici a porsi degli interrogativi seri sulle potenzialità di sviluppo del cosiddetto Turismo per tutti, che da semplice intervento sociale si sta sempre più trasformando in un business miliardario. Durante il convegno verranno discusse queste tematiche, analizzando il percorso di crescita del Turismo per tutti con le sue tappe storiche e le sue evoluzioni più attuali, con gli interventi realizzati nell’ambito specifico della montagna. Verranno inoltre presentate le attività che serviranno a costruire la Catena dell’accessibilità: formazione degli operatori, creazione di itinerari, pacchetti e proposte turistiche for all.

Interverranno Alberto Valmaggia (Assessore all’Ambiente, Urbanistica, Programmazione Territoriale e Paesaggistica, Sviluppo della Montagna, Foreste, Parchi, Protezione Civile della Regione Piemonte) e Gianni Ferrero (Direttore CPD Consulta Persone in Difficoltà).

Post precedente

La musica del silenzio, film ispirato alla vita di Andrea Bocelli, reso accessibile a persone cieche e sorde

Prossimo post

Scuola, il rapporto tra docenti di sostegno e alunni disabili premia il Sud

The Author

Marco Berton

Marco Berton