News

Venerdì la presentazione del catalogo della mostra Fuoriserie


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.volonwrite.org/home/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.volonwrite.org/home/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Fuoriserie è quasi giunta alla sua conclusione: si chiuderà domenica 12 novembre, infatti, la mostra organizzata dalla Città di Torino e dal LAO – Laboratorio pro Artisti Outsider di Verona (in collaborazione con le associazioni Artenne e Arteco) per l’annuale rassegna artistica Singolare e Plurale. Prima del gran finale, però, è previsto un evento speciale, in programma domani a partire dalle 17 a Palazzo Barolo (ingresso da Via Corte d’Appello angolo Via Delle Orfane): la presentazione del catalogo ufficiale di Fuoriserie.

Etichettare la mostra come art brut, arte irregolare o arte outsider sarebbe quanto meno riduttivo. Fuoriserie ha sì trattato le forme artistiche che si esprimono ai confini del cosiddetto “mainstream”, ma lo ha fatto con una progettualità e una sensibilità uniche nel loro genere: contaminando la trentennale esperienza maturata a livello istituzionale e non dalla Città di Torino, soprattutto grazie allo straordinario apporto di Tea Taramino e dei suoi collaboratori, con le geniali intuizioni di Daniela Rosi e del suo LAO – Laboratorio pro Artisti Outsider di Verona. Le due curatrici, con la puntuale collaborazione di Artenne e Arteco, hanno messo in risalto lo straordinario valore artistico delle opere presentate facendole dialogare tra loro e con i pluri-centenari affreschi delle sfavillanti stanze di Palazzo Barolo. Il tutto arricchito dalla presenza di due artisti di fama internazionale come Jhafis Quintero e Marco Fattuma Maò: il primo in particolare, con la sua Domus Sanctorum, ci ha raccontato le storie dei Santi Malandrini, giovani criminali che in America Latina vengono venerati come veri e propri santi dalle fasce popolari della popolazione dopo essere stati uccisi dalla polizia locale.

La presentazione del catalogo ufficiale di Fuoriserie avrà luogo domani, venerdì 10 novembre, a partire dalle ore 17. Nel corso dell’evento interverranno l’Avvocato Luciano Marocco (Vice-Presidente Opera Barolo), Calogero Baglio (scrittore, bibliotecario presso il Centro di Documentazione della ASLTO3), Sergio Buggiani  (artista, già educatore presso l’atelier del centro Sociale Basaglia, Ex OP di Collegno), Nicolò Di Prima (designer e antropologo culturale, Dipartimento Design e Architettuta del Politecnico di Torino), Giorgio Gallino (Direttore S.C. Rete Ospedale Territorio, DSM – Distretto Sud-Est, ASL Città di Torino), Elena Inchingolo (storica dell’arte e curatrice), Roberto Mastroianni (filosofo e critico d’arte), Alessia Panfili (artista e progettista culturale) e Dario Salani (editore, Prinp – Editoria d’Arte 2.0 Torino). Il volume, edito da Prinp 2.0 e in vendita al costo di 15 €, è arricchito dai testi di Giulio Bazzanella, Gea Bianco, Nicolò Di Prima, Eva Di Stefano, Rolando Giovannini, Elena Inchingolo, Silvio Lacasella, Roberto Mastroianni, Elena Menin, Alessia Panfili, Enrico Pascal, Annalisa Pellino, Cesare Pietroiusti, Daniela Rosi, Salvo Sequenzia, Elisabetta Sinigaglia, Veronica Tomassini, Tea Taramino, Bianca Tosatti e Beatrice Zanelli. La presentazione sarà preceduta da una visita guidata (ore 16) e seguita da O’, performance speciale di Marco Fattuma Maò: Il cubo diviene sfera attraverso il rotolamento simbolico del trentennale processo di auto catalogazione. Un personale percorso, estetico e filosofico, sui temi dell’incontro, del tempo e del viaggio, prossimamente edito in sei volumi da Prinp – Editoria d’Arte 2.0, Torino.

Post precedente

Premio per le giovani eccellenze a LaChappelle, inventore di protesi “low cost”

Prossimo post

Informatica e disabilitá: novitá e conferme

The Author

Marco Berton

Marco Berton