NewsSport&Disabilità

Viaggio Italia torna in Monferrato

Viaggio Italia, il progetto di Luca Paiardi e Danilo Ragona, torna in Monferrato. Dopo la tappa di Casale, i due amici “carrozzati” che da un anno a questa parte stanno girando lo stivale per promuovere l’accessibilità hanno unito il proprio marchio a quello del territorio del Basso Piemonte (le cui colline sono state riconosciute nel 2014 come Patrimonio dell’Umanità UNESCO) con l’obiettivo di promuovere l’attività sportiva “per tutti”. 

Dopo essere state scelte come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, le colline del Monferrato possono vantare un altro importantissimo riconoscimento: la Commissione Europea, attraverso AcesEurope, ha infatti assegnato il titolo di Comunità Europea dello Sport 2017 (European Community of Sport). Un’occasione unica per valorizzare agli occhi del mondo un nome che, grazie ad anni di politiche virtuose, si è trasformato in un brand turistico fatto di storia, cultura, enogastronomia e sport. Ed è proprio su quest’ultimo punto che si inserisce Viaggio Italia: grazie al riconoscimento della Commissione Europea, infatti, il Monferrato avrà la possibilità di promuovere l’attività sportiva sul proprio territorio attraverso un percorso condiviso con diversi attori tra cui l’agenzia Piemonte Marketing – DMO Piemonte SCRL. Un percorso che, per forza di cose, non può fare a meno di considerare l’accessibilità degli impianti sportivi come punto cardine del proprio raggio d’azione: uno dei progetti più ambiziosi è senza dubbio quello di rendere fruibili a tutti gli itinerari escursionistici locali e gli splendidi vigneti monferrini, con la collaborazione attiva dell’Associazione Produttori del Nizza.

Ieri, nel corso di un incontro andato in scena al Salone Internazionale del Libro (presso lo stand Arena Piemonte), Viaggio Italia…il Monferrato si è presentato al pubblico con gli interventi di Giuseppe Antonucci (Presidente CPD Consulta Persone in Difficoltà e Consigliere ISITT Istituto Italiano per il Turismo per Tutti), degli stessi Luca e Danilo e di diversi rappresentanti delle istituzioni locali, tra cui l’Assessora al Turismo di Casale Monferrato Daria Carmi; ha coordinato l’evento il Presidente di Sistema Monferrato Andrea Cerrato. Mentre Antonucci ha ricordato l’importanza di considerare con maggior attenzione la fruibilità sportiva per gruppi di turisti con disabilità, Ragona ha elogiato lo sviluppo tecnologico che ha consentito, nel corso degli anni, di fare notevoli passi in avanti da questo punto di vista. In chiusura, Paiardi ha sottolineato la grande collaborazione tra le varie parti in causa.

Post precedente

Salone del Libro di Torino: un incontro sull'accessibilità

Prossimo post

In un solo portale tutti i sistemi per muoversi in città: primo esperimento in Italia

The Author

Marco Berton

Marco Berton