Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Il progetto WOW Wheels on Waves (letteralmente Ruote sulle Onde), in collaborazione con Exposanità, offre un’opportunità unica al mondo a persone con disabilità: salire gratuitamente a bordo del primo catamarano completamente privo di barriere architettoniche partecipando ad una delle tappe che attraverseranno il Mar Mediterraneo tra il 28 aprile e il 14 ottobre.

WOW è un progetto ideato e sviluppato dalla ONLUS Lo Spirito di Stella, fondata nel 2003 da Andrea Stella. La storia di Andrea salì alla ribalta della cronaca nel 2000, quando rischiò la vita a causa dell’aggressione a colpi di arma da fuoco mentre si trovava a Miami per un viaggio premio ottenuto dopo la Laurea in Giurisprudenza. La conseguente paraplegia non minò la sua spinta vitale, portandolo a riprendere, a pochi mesi dall’agguato, la sua più grande passione: la vela. Con il supporto della famiglia e di alcune persone interessate fin da subito alla sua vicenda, Andrea mise a punto il primo catamarano accessibile, unico esemplare al mondo. Dalla nascita dell’omonima associazione omonima l’esperienza è stata utilizzata come esempio virtuoso per migliorare gli standard di accessibilità di edifici e mezzi di trasporto e ha avuto come testimonial grandissimi nomi della vela internazionale come Giovanni Soldini e Mauro Pelaschier. Attualmente, Lo Spirito di Stella si occupa della promozione dell’attività velica gratuita a persone con disabilità.

Tornando all’iniziativa in collaborazione con Exposanità, WOW offrirà la possibilità a 100 persone con disabilità che visiteranno la fiera di partecipare alle tappe di navigazione; le persone minorenni o non autonome dovranno essere accompagnate da un adulto che ne avrà responsabilità. L’equipaggio, per ogni tappa, sarà composto da 2 marinai, 2 persone esterne che si alterneranno (giornalisti, musicisti, atleti, artisti…) e 8 passeggeri (con e senza disabilità). Il catamarano consente di fare il viaggio senza dover mai scendere dalla propria carrozzina, permette di muoversi liberamente all’interno della dinette, delle cabine, dei servizi igienici; chi vorrà potrà addirittura cimentarsi alla guida dell’imbarcazione sentendosi così partecipe delle operazioni a bordo. La navigazione, come specificato in sede di presentazione, rappresenta anche la metafora del superamento di tutte le barriere, sia materiali che culturali, in fatto di disabilità.

La giornata tipo prevede accoglienza a bordo, briefing sulle regole di comportamento, lezione teorica sui fondamenti della vela, uscita in mare con pranzo a bordo, possibilità di pilotare il catamarano con assistenza di personale, rientro al porto di partenza nel pomeriggio.

Le tappe: 28/04 – 01/05 Lignano | 04-08/05 Venezia | 11-16/05 Rimini | 18-21/05 Ancona | 25-28/05 Porto S. Giorgio | 01-04/06 Pescara | 15-19/06 Brindisi | 20-22/06 Crotone | 26-28/06 Catania | 03-05/07 Messina | 12-15/07 Napoli | 19-22/07 Ostia | 05-08/09 Rosignano | 11-14/09 La Spezia | 18-21/09 Genova | 09-14/10 Trieste

Per partecipare è necessario compilare l’apposito form entro il 5 aprile; i primi 100 a farlo potranno confermare la prenotazione della tappa prescelta durante la fiera Exposanità di Bologna (17-21 aprile)

Categories: News

Comments are closed.