Mezzopieno organizza la “Giornata nazionale dell’informazione costruttiva”

Il movimento Mezzopieno promuove, in occasione del 3 maggio – Giornata Internazionale della Libertà di Stampa, la Giornata Nazionale dell’Informazione Costruttiva. Durante il corso della stessa, dalle 10 alle 15, sulla pagina Facebook di Mezzopieno e sul sito ufficiale verrà trasmesso un evento con approfondimenti e confronti sulla tematica. L’intenzione è quella di coinvolgere giornaliste e giornalisti italiani nella promozione di servizi “costruttivi” in grado di sensibilizzare sul ruolo fondamentale dell’informazione al servizio della società: “I professionisti – fanno sapere gli organizzatori – sono invitati a pubblicare e dare risalto a notizie, approfondimenti, reportage e storie costruttive, facendo sì che – come prevede la stessa deontologia della professione – siano scritte in modo incondizionato da sensazionalismi, polemiche, fake news e che sappiano aiutare il lettore a comprendere la realtà e portare  consapevolezza e fiducia nel mondo e negli esseri umani.  L’obiettivo è quello di coordinare le esperienze italiane che stanno lavorando per un modello positivo di comunicazione e un giornalismo costruttivo, valorizzare il lavoro di giornalisti e di giornaliste, testate ed editori impegnati in un’informazione per la crescita della società e del bene comune, coinvolgere i lettori e la società in un confronto sulle buone notizie e sull’informazione positiva e redigere un protocollo nazionale sulla buona informazione, creato e condiviso dal collettivo di giornalisti aderenti alla campagna “.

Per aderire alla Giornata, sia come singolo che come redazione, è necessario compilare il form presente sul sito. Ai giornalisti che parteciperanno viene richiesto di scrivere un articolo in modo costruttivo, rispettando la deontologia e aggiungendo l’hashtag #GNIC2021; a questo si aggiunge l’invito a pubblicare riflessioni, dibattiti e confronti sui propri canali di comunicazione. L’idea è nata all’interno della campagna nazionale per la parità di informazione positiva, lanciata dal movimento Mezzopieno nel 2018 con l’adesione di 6400 sottoscrittori.

La data scelta ha un alto valore simbolico perché, come già anticipato, coincide con quella della Giornata Internazionale della Libertà di Stampa: “Un’occasione – concludono da Mezzopiano – per riflettere sull’importanza dei principi in difesa della libertà di parola e di informazione, del pluralismo e dell’indipendenza dei media. Questi diritti, sanciti dalla Costituzione Italiana e dalle principali democrazie di tutto mondo, assumono un significato di particolare valore sociale e attribuiscono ai media un ruolo estremamente importante nella formazione dell’opinione pubblica, nella creazione della percezione della realtà e sulla qualità della vita dei lettori e della società intera. Per questo motivo molti giornalisti negli ultimi anni si sono organizzati per proporre modelli informativi più costruttivi e responsabili, che informino l’opinione pubblica e che contribuiscano a limitare le logiche di parte e ad alleviare polemiche, sfiducia e conflittualità“.

I promotori della Giornata sono Being Aware, B-Hop Mag, Caffè dei giornalisti, Cattedra Raimon Panikkar, Città Nuova, CNUPI Confederazione Nazionale delle Università Popolari Italiane, Conscom, Constructive Network, Cronache Maceratesi Junior, Dire, Diritto dell’informazione, .eco l’educazione sostenibile, Fondazione Arbor, Freelance Network, Giovani Giornalisti Gentili, Istituto Scholé Futuro, Italia che cambia, Massa Critica, News 48, ONG 2.0, Mezzopieno News, Quotidiano Piemontese, Pressenza, Radio Bullets, Sansa Radio, Showinair, Sistema Bibliotecario “Valle del Sacco” , Tante care cose, TG delle Buone Notizie, Tiscali News, UCSI Unione Cattolica Stampa Italiana, UGI, Valori, Voluntas, Well tribune. L’iniziativa ha avuto il patrocinio di Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede, Asvis-Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Fima-Federazione Italiana Media Ambientali.