Paralimpiadi 2018: nuovi record e nuovi esordi a Pyeongchang

Mancano davvero poche ore all’inizio dei XII Giochi Paralimpici invernali, che dal 9 al 18 marzo si svolgeranno a Pyeongchang, in Corea del Sud. Sono ben 51 i paesi che hanno il diritto a schierare almeno un atleta nella manifestazione sportiva in terra sudcoreana: ciò dimostra un netto incremento rispetto al 2014 quando, a Sochi, sfilarono soltanto 45 comitati nazionali.

Tra i Paesi che si daranno battaglia per il primo posto nel medagliere, esordiscono Georgia, Tagikistan, Brunei e Corea del Nord. Tornano a competere Ungheria, assente nella scorsa edizione, ed Estonia, che non si vedeva addirittura dal 2002.

Le nazioni favorite

In assenza della Russia, vincitrice del medagliere quattro anni fa a Sochi, ma già prima in classifica a Torino 2006, sarà la Germania a recitare il ruolo di favorita per il primato nella competizione.  La squadra teutonica ha già collezionato la vittoria nel medagliere per ben 3 edizioni e soprattutto, tra il 1992 e il 2014, ha sempre chiuso al primo o al secondo posto. L’altra pretendente alla vittoria finale è il Canada, che ha chiuso in terza posizione sia a Vancouver 2010 che nell’ultima edizione. Per la terza posizione è prevista invece una corsa tra Ucraina, Francia e Stati Uniti, con possibili inserimenti da parte della piccola Slovacchia, che vanta un’eccellente tradizione paralimpica.

Gli Azzurri

La delegazione italiana che competerà nella manifestazione sarà composta da 26 atleti divisi in 4 discipline (para-ice hockey, snowboard, sci alpino e sci nordico); il nostro portabandiera sarà Florian Planker, 41enne alla sua sesta partecipazione alla rassegna a cinque cerchi. La squadra di hockey sarà composta da ben 17 atleti, nello snowboard e nello sci alpino avremo 4 rappresentanti mentre nello sci nordico ci sarà un solo concorrente.

Nel dettaglio:

PARA-ICE HOCKEY (17): Gabriele Araudo, Alessandro Andreoni, Eusebiu Antochi, Bruno Balossetti, Gianluca Cavaliere, Valerio Corvino, Cristoph Depaoli, Sandro Kalegaris, Stephan Kafmann, Nils Larch, Gregory Leperdi, Andrea Macrì, Florian Planker, Roberto Radice, Gianluigi Rosa, Santino Stillitano, Werner Winkler

SNOWBOARD (4): Roberto Cavicchi, Jacopo Luchini, Manuel Pozzerle, Paolo Priolo

SCI ALPINO (4): Davide Bendotti, Renè De Silvestro, Giacomo Bertagnolli/Fabrizio Casal

SCI NORDICO (1): Cristian Toninelli.

Quando seguire i nostri atleti:

09 marzo 2018 – venerdì

Ore 12 – Cerimonia di apertura RAISport/RAISport HD

10 marzo 2018 – sabato

Ore 1:30 – PARASCI ALPINO – Discesa Libera – Tutte le classi (Bendotti, Bertagnolli-Casal, De Silvestro) RAI2

Ore 4:00 – PARA ICE HOCKEY – ITALIA vs Norvegia RAI2

11 marzo 2018 – domenica

Ore 1:30  – PARASCI ALPINO – Super G – Tutte le classi (Bendotti, Bertagnolli-Casal, De Silvestro) RAI2

12 marzo 2018 – lunedì

Ore 2:00 – PARASCI DI FONDO – 20 km Libera (uomini) –Standing/Visually Impared (Toninelli) RAI2

Ore 4:00 – PARA SNOWBOARD – Cross – Upper Limb (Cavicchi, Luchini, Pozzerle, Priolo) RAI2

13 marzo 2018 – martedì

Ore 1:30 – PARASCI ALPINO – Super Combinata – Tutte le classi –(Bendotti, Bertagnolli-Casal, De Silvestro) RAI2

14 marzo 2018 – mercoledì

Ore 1:30 – PARASCI ALPINO – Slalom Speciale (uomini) – Tutte le classi –(Bendotti, Bertagnolli-Casal, De Silvestro) RAI2

Ore 4:30 – PARASCI DI FONDO Qualificazioni – Tutte le classi – (Toninelli) RAI2

Ore 6:00– PARASCI ALPINO – Slalom Special – Tutte le classi – (Bendotti, Bertagnolli-Casal, De Silvestro) RAI2

16 marzo 2018 – venerdì

Ore 4:00 – PARA SNOWBOARD – Banked Slalom – Upper Limb – (Luchini, Priolo, Cavicchi) RAI2

17 marzo 2018 – sabato

Ore 1:30– PARASCI ALPINO – Slalom Gigante (uomini) – Tutte le classi(Bendotti, Bertagnolli-Casal, De Silvestro) RAI2

Ore 2:00 e Ore 4:30 Sci Fondo 10km – PARASCI DI FONDO – Classica 10 km (uomini) e Classica 7.5 km (donne) –Visually Impaired e Standing – (Toninelli) RAI2

Domenica 18 marzo

Ore 1:30 Sci Alpino Slalom – Finale RAI2

Ore 4:00 Ice Hockey – finale RAI2

Ore 12:00 Cerimonia di chiusura RAISport/RAISport HD

Fabio Rossignoli e Lillo Veneziano