Presentato il nuovo portale Informalavoro

Lunedì 23 luglio, presso la Regione Piemonte è stato presentato il nuovo portale Informalavoro Torino Piemonte, che mira ad essere il punto di riferimento per coloro che cercano e offrono lavoro su tutto il territorio della regione. Una sinergia di risorse, quelle della Regione Piemonte, della Città di Torino e dell’Agenzia Piemonte Lavoro,per permettere di incrociare domanda e offerta innovando un servizio ormai storico della città, con grande dedizione al progetto di tutti coloro nei vari Uffici coinvolti.

Sono intervenuti durante la mattinata Gianna Pentenero, Assessora regionale all’Istruzione, Formazione professionale e Lavoro; Alberto Sacco, Assessore comunale al Commercio, Lavoro, Turismo, Attività Produttive e Sviluppo Economico; Claudio Spadon, direttore di Agenzia Piemonte Lavoro; Paola Virano, direttrice della Divisione Lavoro della Città di Torino.

Progetto finanziato dal Fondo Sociale Europeo, il servizio trentennale di Informalavoro si è arricchito grazie al coordinamento dei centri per l’impiego di ogni provincia piemontese dando al servizio un carattere regionale e facendo un primo passo verso un’omogeneità delle politiche di gestione delle domande e delle offerte di occupazione.
Si avrà così un solo portale, per rendere più facile orientarsi tra le offerte di lavoro.

La Città di Torino è sempre stata un punto di riferimento per l’imprenditoria, per serietà e autorevolezza. La mancanza a livello nazionale di politiche attive del lavoro devono obbligatoriamente portare a un accompagnamento delle persone in cerca di occupazione, più mirato possibile alle offerte di impiego e formazione proposte dalla città e province.

Il portale prevede la possibilità di effettuare, con filtri specifici, ricerche di opportunità lavorative riservate a categorie protette e contiene, inoltre, approfondimenti tematici legati al tema della disabilità
Sul sito si potrà accedere, attraverso una interfaccia più user-friendly, alla presentazione dei vari servizi offerti dai Centri per l’impiego, alle notizie in evidenza, agli eventi. Ovviamente gran parte del sito è dedicato alle opportunità di lavoro, come anche all’autoimprenditoria, ai concorsi e alle borse di studio; è inoltre stato approfondito lo spazio dedicato alla formazione e all’orientamento alla professione, con attenzione alle normative del mercato del lavoro.

Il sito è consultabile all’indirizzo
www.informalavorotorinopiemonte.it

Con CLIC2 la scuola cambia il clima

Lo scorso dicembre, l’Autorità d’Ambito n.3 “Torinese” ha approvato il progetto “CLIC2 – La scuola cambia il clima”.

CLIC2 guiderà gli studenti in un percorso educativo che, con il supporto di giochi di ruolo, incontri tematici, laboratori didattici, proiezioni di filmati e realizzazioni di brevi video, consentirà loro di “immergersi” nelle sfide poste dal cambiamento climatico stimolando la loro immaginazione, la loro inventiva, il loro ingegno e la loro creatività. 

Il progetto CLIC2 – realizzato da Hydroaid in collaborazione con CinemAmbiente TV Film per l’Educazione Ambientale, MAcA (Museo A come Ambiente), Politecnico di Torino, Associazione Volonwrite (associazione di volontariato, attiva nel settore della comunicazione sociale multimediale), con il patrocinio della Città Metropolitana di Torino e della Città di Torino – pone nuovamente il sistema-scuola del territorio torinese al centro di una serie di percorsi ludico-educativi e di attività formative sulle problematiche legate alla gestione delle risorse idriche e al fenomeno del cambiamento climatico.

 

Dopo la positiva esperienza, realizzata nel 2017 con 800 bambini della scuola primaria, il progetto CLIC2 torna a parlare con gli studenti coinvolgendo questa volta i tre gradi d’istruzione, per contribuire a diffondere i principi della sostenibilità idrica e ambientale fra i bambini e i ragazzi, e proporre un approfondimento sui temi dell’impatto del cambiamento climatico sulle risorse idriche e delle problematiche legate all’impronta idrica, ovvero l’incremento del consumo di acqua connesso alla crescente produzione di beni e servizi.

La consapevolezza del consumo idrico connesso ai beni e ai servizi appartenenti alla vita quotidiana di tutti noi è il focus didattico che accompagnerà i ragazzi delle scuole medie e superiori in un “viaggio” di scoperta e riflessione sulle scelte di responsabilità che spettano a ciascun cittadino per un mondo più sostenibile.

CLIC2 guiderà gli studenti in un percorso educativo che, con il supporto di giochi di ruolo, incontri tematici, laboratori didattici, proiezioni di filmati e realizzazioni di brevi video, consentirà loro di “immergersi” nelle sfide poste dal cambiamento climatico stimolando la loro immaginazione, la loro inventiva, il loro ingegno e la loro creatività.

Il progetto sarà ufficialmente presentato in occasione del Festival CinemAmbiente 2018, in programma a Torino dal 31 maggio al 5 giugno.