Brevi sulla disabilità – La rassegna stampa del 19 febbraio 2021

“La casa come luogo di cura”: il racconto (e le richieste) di chi la vive ogni giorno

“È questa la strada per rendere realmente esigibili i Livelli essenziali di assistenza e affidare agli ospedali le esigenze sanitarie acute, post acute e riabilitative. La ‘casa come principale luogo di cura’ è oggi possibile con la telemedicina, con l’assistenza domiciliare integrata”: è questo uno dei passaggi fondamentali della riforma sanitaria illustrata ieri dal nuovo premier Draghi nel suo discorso al Senato.

Continua a  leggere su Redattore Sociale

Primo incontro di conoscenza per FISH e FAND con la Ministra delle Disabilità

«Abbiamo innanzitutto ottenuto rassicurazioni sulla priorità dei vaccini per le persone con disabilità, le famiglie, i caregiver e gli assistenti personali. Nell’immediato futuro, poi, porteremo all’attenzione della Ministra tutti i nostri temi e le nostre battaglie, da inserire nel Piano Nazionale di Resilienza e Rilancio, con il pieno coinvolgimento anche degli altri Ministeri»: lo dichiara il Presidente della Federazione FISH Falabella, a margine di un primo incontro di conoscenza avuto dalla stessa FISH e dall’altra Federazione FAND con la Ministra delle Disabilità Erika Stefani.

Continua a leggere su Superando

Donne con disabilità: la loro invisibilità è causa ed effetto di discriminazione

«L’invisibilità delle ragazze e delle donne con disabilità è la costante negativa che le caratterizza. Un’invisibilità che impedisce loro di essere riconosciute come cittadine e titolari di diritti; e dall’inizio dell’emergenza Covid, la loro situazione di esclusione e abbandono si è ulteriormente aggravata, mostrando tutta la sua crudezza e tragicità»: lo si legge nel contributo proposto dal FID (Forum Italiano sulla Disabilità) al Comitato ONU che prossimamente esaminerà l’applicazione in Italia della Convenzione delle Nazioni Unite per l’eliminazione della discriminazione contro le donne.

Continua a leggere su Superando

Quattro bandi per progetti internazionali di ricerca applicata sulle disabilità

A lanciarli è stata la FIRAH, la Fondazione Internazionale di Ricerche Applicate sulla Disabilità, e il primo di essi, di tipo generale, riguarda tutti i tipi di disabilità e tutti i settori di attività. Gli altri, invece, sono centrati sul lavoro e sugli interventi precoci. Gli interessati a partecipare devono tenere conto del termine ultimo per inviare la lettera di intenti, che è stato fissato al 22 marzo prossimo.

Continua a leggere su Superando

Vaccini Coronavirus: ecco le patologie con priorità nelle prossime fasi di vaccinazione

Come avevamo avuto modo di anticiparvi, è stato modificato il Piano nazionale vaccini Covid-19 contenente la programmazione delle somministrazioni alle diverse fasce di popolazione, sulla base di una priorità che tiene conto del maggior rischio di letalità correlato al Covid-19. I parametri presi in considerazione sono stati, quindi, sulla base delle analisi condotte dagli studi scientifici a disposizione, l’età e la presenza di condizioni patologiche che rappresentano le variabili principali di correlazione con la mortalità per Covid-19.

Continua a leggere su www.disabili.com

Congedo straordinario genitori di figli disabili DAD o centri diurni: attiva la procedura per le richieste

Destinatari della misura sono i lavoratori dipendenti, genitori di figli con legge 104, che non possano accedere al lavoro in modalità agile. E’ disponibile online la procedura per presentare all’INPS la domanda di congedo straordinario per i genitori lavoratori dipendenti in caso di: sospensione dell’attività didattica in presenza delle classi seconde e terze delle scuole secondarie di primo grado, situate nelle c.d. zone rosse; sospensione dell’attività didattica in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado frequentati da figli con disabilità in situazione di gravità accertata.

Continua a leggere su www.disabili.com

Brevi sulla disabilità – La rassegna stampa del 12 febbraio 2021

Le 100 donne della Rete RED, in occasione di San Valentino, denunciano la doppia discriminazione dell’essere donne e disabili

«Vogliamo un altro San Valentino: quello che celebra il rispetto e combatte la doppia discriminazione». No alla discriminazione. No alla violenza. Sì al rispetto. È ciò che chiedono le donne della Rete RED, un gruppo di 100 donne che appartengono ad AISM e che sono state formate dall’associazione stessa all’ascolto e alla comprensione dei disagi di donne con sclerosi multipla, che vengono quotidianamente colpevolizzate perché donne e perché ammalate.

Continua a leggere su Vita Non Profit 

Disabilità e povertà: un rapporto sempre molto stretto

Secondo l’Eurostat, due anni fa il 28,4% della popolazione dell’Unione Europea con disabilità (in Italia il 29,4%), di età pari o superiore a 16 anni, era a rischio di povertà o esclusione sociale, rispetto al 18,4% dei cittadini senza disabilità. Una risultanza, questa, che, pur con differenze anche notevoli tra i diversi Paesi, si conferma come una tendenza generale. Dati che confermano quanto da sempre scriviamo, ovvero che la disabilità “accelera la povertà” (e viceversa). E dati, oltretutto, riferiti a prima della pandemia, la quale ha certamente reso ancor più drammatica la situazione.

Continua a leggere su Superando

Fish sul Piano Vaccini: “tre quarti delle persone con disabilità rischiano di essere escluse”

Come abbiamo avuto modo di darvi conto ieri, nei giorni scorsi è stato aggiornato il piano vaccinale nazionale con la programazione delle prossime somministrazioni di vaccino anti coronavirus alla popolazione italiana.
La principale novità è che verrà fatta partire la Fase 3 (con l’immunizzazione di …… ai quali viene somministrato il vaccino Astra Zeneca), parallelamente alla conclusione della Fase 1 che è tuttora in corso, e vede, dopo la vaccinazione a ospiti e operatori di rsa e operatori sanitari, la vaccinazione degli anziani over 80.

Continua  a leggere su Disabili.com

#NoEsonero: la mobilitazione per l’inclusione scolastica parte dai social

L’alunno con disabilità potrà essere esonerato da alcune discipline e sarà possibile ridurre il suo orario scolastico: sono i due punti maggiormente critici evidenziati dal Coordinamento italiano insegnanti di sostegno e da alcune associazioni. La battaglia inizia con la foto del profilo.

Continua a leggere su Superabile INAIL

Inserire anche i caregiver tra le categorie da vaccinare prioritariamente

Pur accogliendo positivamente il nuovo documento del Ministero della Salute, che ha incluso le persone con disabilità in condizione di particolare fragilità tra i gruppi prioritari cui somministrare il vaccino anti-Covid, Rocco Berardo, coordinatore delle iniziative sulla disabilità dell’Associazione Luca Coscioni, dichiara in una nota che «la nostra organizzazione ci tiene a rilanciare i motivi dell’appello lanciato nei giorni scorsi dal nostro copresidente Marco Gentili, secondo cui non solo le persone con disabilità devono essere vaccinate, ma anche i caregiver che se ne prendono cura».

Continua a leggere su Superando

#Rifiorire per cancellare la violenza contro le donne con disabilità

di Mauro Costanzo

Save the date: mercoledì 25 novembre, in occasione della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza Contro le Donne (a partire dalle ore 18), nel corso di una diretta Facebook si dialogherà attorno al delicato tema violenza e disabilita. A confrontarsi sulla tematica saranno le professioniste dell’équipe del Servizio Antiviolenza Disabili – Fior di Loto, con la reporter e inviata di Volonwrite sulle tematiche di genere Marianna Dell’Abadia a moderare la serata. Leggi tutto “#Rifiorire per cancellare la violenza contro le donne con disabilità”

Brevi sulla disabilità – 6 luglio 2020

Avete mai sentito parlare del para-trap?

È uno degli ultimi arrivati nella famiglia paralimpica: se a breve qual­cosa riuscirà a muoversi a livello internazionale, promette di diventare una delle realtà più belle dell’intero movimento degli sport praticati da persone disabili. Stiamo parlando del tiro a volo paralimpico, meglio conosciuto come para-trap, disciplina che il presidente della Federazione italiana tiro a volo.

Continua a leggere su Redattore Sociale

SLA: dai sintomi alla diagnosi precoce con un nuovo test della saliva

Lo studio, italiano, è stato finanziato dal Ministero della Salute e pubblicato su “Scientific Reports”. Nel prossimo futuro potrebbe essere molto più semplice giungere alla diagnosi di SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica), una tra le patologie più invalidanti e tutt’ora senza cura, i cui tempi di valutazione sono ancora molto lunghi, arrivando a sfiorare anche i 12 mesi.

Continua a leggere su Disabili.com

Una stanza tutta per noi

Parole tra donne, non solo per donne! Potrebbe essere questo il motto del Gruppo Donne UILDM, collettivo femminile nato all’interno dell’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, che attraverso la straordinaria iniziativa “#unastanzatuttapernoi” si pone l’obiettivo di divulgare l’idea di donna con disabilità come una persona a tutto tondo, analizzandola in ogni sua sfaccettatura e dibattendo sui vari problemi di carattere sociale, economico, burocratico che si trova ad affrontare nella vita di tutti i giorni, ma al tempo stesso incentivando la necessità di avere consapevolezza di sé, delle proprie capacità e della propria femminilità.

Continua a leggere su Superabile

Le persone con disabilità visiva non possono richiedere il “Bonus Vacanze”

«La app IO, necessaria per richiedere il “Bonus Vacanze” previsto dal “Decreto Rilancio” non è accessibile alle persone cieche o ipovedenti, che si trovano quindi nell’impossibilità di fruire di quell’opportunità, al pari di tutti gli altri cittadini»: a denunciarlo è l’Associazione Luca Coscioni, che per questo ha inviato una diffida all’Agenzia delle Entrate, chiedendo che vengano subito predisposti tutti gli accorgimenti ritenuti necessari, per rendere le modalità di fruizione del “Bonus Vacanze” immediatamente accessibili anche alle persone con disabilità visiva.

Continua a leggere su Superando

Riparte la legge sui caregiver: «figura da inserire nel sistema dei servizi sociali»

In questi giorni in Parlamento sono accadute due cose importanti. Alla Camera si è approvato nel DL rilancio un emendamento che stabilisce che i servizi sociali, socio assistenziali e sociosanitari per le persone con disabilità sono servizi pubblici essenziali. E in Senato la Commissione Lavoro ha ripreso l’iter della legge sul caregiver familiare, fissando la scadenza del 22 luglio per gli emendamenti al testo.

Continua a leggere su Vita.it

Violenza sulle donne con disabilità: il punto della situazione al Festival dei Diritti Umani 2020

festival diritti umani milano

di Marco Berton

Una delle problematiche più influenti e al tempo stesso sommerse della contemporaneità, quella della violenza sulle donne, assume una complessità ancora maggiore quando si intreccia con la disabilità. Dell’argomento se ne è parlato oggi nella sezione talk del Festival dei Diritti Umani. Leggi tutto “Violenza sulle donne con disabilità: il punto della situazione al Festival dei Diritti Umani 2020”

Brevi sulla disabilità – 9 luglio 2018

Kimap, il navigatore per disabili che impara dagli utenti e aggiorna i percorsi accessibili

Un navigatore destinato ai soggetti con disabilità motoria. Si chiama Kimap, è il primo nel suo genere ed è stato presentato stamani in piazza Grande da Armando Dei e Francesco Acciai di Kinoa, la startup innovativa fondata nel 2016 a Firenze che ne ha brevettato la tecnologia.

Continua a leggere: Arezzonotizie.it

 

Salire in vetta in carrozzina?
A Bergamo è possibile

«Quote e Ruote» è il progetto della sezione Cai di Bergamo che mapperà i sentieri per promuovere la mobilità in montagna delle persone disabili.

Continua a leggere: Corriere.it

 

Cresce la consapevolezza sui diritti delle donne con disabilità

Cresce ancora il numero delle organizzazioni che hanno aderito al “Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea”, molte delle quali provengono da mondi diversi rispetto a quello impegnato sulla disabilità.

Continua a leggere: Superando.it

EDITORIALE DEL DIRETTORE: 8 marzo e disabilità, le donne al centro

8 marzo: colori, riflessioni, impegno e frivolezze si alterneranno ad un ritmo vorticoso, in una giornata al cui centro si staglierà la figura della donna, una centralità ormai acclarata e non solo ad uso di celebrazioni e ricorrenze. Come assodata consuetudine, il mondo social, sarà protagonista, proponendo attente riflessioni e assordanti banalità, bisognerà sapersi barcamenare in questa labile dead line. Un’occasione per fissare nell’agenda dell’8marzo un tema importante – la disabilità al femminile Leggi tutto “EDITORIALE DEL DIRETTORE: 8 marzo e disabilità, le donne al centro”

Disabilità, un 8 marzo anche per noi

Addio mimose o cioccolatini, per l’8 marzo le donne si aspettano di più… vogliono il rispetto, la dignità, il riconoscimento del proprio operato, la parità con l’altro sesso. E non solo una volta l’anno in occasione della festa delle donne. Se alcune di queste conquiste sono state ottenute con grandi sforzi e difficoltà da donne che hanno lottato non solo per se stesse, ma anche per le loro simili, oggi è giusto che queste vittorie siano a portata anche delle donne con disabilità. Abbiamo chiesto ad alcune di loro che cosa desiderebbero ricevere in questa giornata. Leggi tutto “Disabilità, un 8 marzo anche per noi”

Donne con disabilità nella loro città

C’è un interessante progetto, denominato “Stare di casa nella città: donne con disabilità”, promosso in questi primi mesi dell’anno dalla Casa delle donne di Ravenna – Associazione Liberedonne, con il sostegno del Comune della città romagnola, voluto per individuare gli elementi che caratterizzano, per criticità e risorse, il rapporto fra donne con disabilità e città reale, soffermandosi in particolare sulla mobilità e la sicurezza urbana. Scopriamone le caratteristiche. Leggi tutto “Donne con disabilità nella loro città”