Brevi sulla disabilità – 30 aprile 2020

Conte alla Camera annuncia: più risorse per i Fondi dedicati alle persone con disabilità

Il presidente del consiglio, Giuseppe Conte, ha tenuto oggi una informativa alla Camera (al Senato è attualmente i corso, ndr), relativa alla ripresa delle attività economiche della cosiddetta Fase 2. Conte ha parlato anche degli interventi previsti sulla disabilità, anticipando l’intenzione di mettere in campo risorse ulteriori. Queste le sue parole: Una specifica attenzione dovrà essere riservata al tema della disabilità.

Continua a leggere su Disabili.com

Lettera del ministro Azzolina a tutto il personale scolastico, alle famiglie e agli alunni e studenti con disabilità

Il data 27 aprile, il ministro L. Azzolina ha indirizzato una lunga lettera alle scuole a alle famiglie di alunni con disabilità per parlare della didattica a distanza e delle sue possibilità inclusive. Il ministro ha esordito richiamando la sua esperienza come insegnante di sostegno e constatando come l’inclusione sia una risultante di moltissimi fattori: la costruzione della fiducia tra docenti, alunno e famiglia; la presenza e la disponibilità di mezzi e strumenti per una didattica personalizzata; una collaborazione leale e concreta tra tutti gli adulti cui gli alunni con disabilità sono affidati.

Continua a leggere su Disabili.com

“Voglio lavorare”, nonostante la crisi. L’appello delle persone con sindrome di Down

#IwantWork: è lo slogan, l’hashtag e l’appello che ValueAble, la rete europea per l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità intellettiva, lancia in occasione della Festa Internazionale del lavoro. “Io voglio lavorare”: un appello che suona particolarmente forte , nel momento in cui il mondo intero da quasi due mesi si è fermato e tanti lavoratori sono in difficoltà.

Continua a leggere su Redattore Sociale

Malattie neuromuscolari e disabilità: un lavoro condiviso per la “fase 2”

In una lettera appello inviata ai principali rappresentanti delle Amministrazioni Pubbliche e delle Istituzioni Sanitarie di Piemonte e Valle d’Aosta, la Consulta Malattie Neuromuscolari di queste Regioni, esprimendo preoccupazione per la situazione delle persone con malattie neuromuscolari e delle loro famiglie, oltreché «per la “compressione” dei diritti delle persone con disabilità», ha chiesto «l’istituzione di un tavolo di lavoro condiviso, che rappresenti la sede per un confronto progettuale e abbia la funzione di osservatorio nel tempo».

Continua a leggere su Superando

Terzo Settore: ora un percorso condiviso per il dopo emergenza

«Siamo complessivamente soddisfatti sugli impegni presi dal Governo per sostenere il Terzo Settore. Ora bisogna cominciare un percorso condiviso per dettagliare le misure utili ad affrontare il dopo emergenza. Per questo abbiamo chiesto un tavolo permanente con la Presidenza del Consiglio e un confronto con la task force che sta definendo le priorità per l’uscita dal lockdown»: così Claudia Fiaschi, portavoce del Forum del Terzo Settore, commenta l’esito della Cabina di Regia sul Terzo Settore, cui erano presenti il Presidente del Consiglio e la Ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Continua a leggere su Superando

Coronavirus, le opinioni dei presidenti di FISH e ANFFAS sulla fase 2

di Marco Berton

Domenica 26 aprile è uscito, come sicuramente tutti sapranno, il nuovo DPCM che introduce le linee guida per la cosiddetta “fase 2” dell’emergenza coronavirus. Sulla disabilità, il decreto si esprime all’articolo 8 prevedendo la riattivazione dei servizi e centri socio-sanitari, socio-educativi, sociali e socio-lavorativi, affidando le modalità di riapertura alle regioni. A proposito si sono espressi sia il presidente di FISH Vincenzo Falabella che quello di ANFFAS Roberto Speziale. Leggi tutto “Coronavirus, le opinioni dei presidenti di FISH e ANFFAS sulla fase 2”

Brevi sulla disabilità – 28 aprile 2020

Fase 2 Coronavirus: sintesi delle misure del decreto 26 aprile

Nella serata di ieri il premier Giuseppe Conte ha annunciato le nuove regole per la cosiddetta fase 2: quella che consentirà prudenti aperture rispetto al lockdown che è stato necessario impostare nel nostro paese per contenere il diffondersi della epidemia da Coronavirus. Questa fase, come sappiamo, comporterà una convivenza col virus, e le misure introdotte dal nuovo DPCM, che partiranno dal 4 maggio e saranno in vigore fino al 18, hanno l’obiettivo di traghettarci in questo secondo momento, senza abbassare la guardia.

Continua a leggere su Disabili.com

Ora anche in italiano quel sondaggio internazionale sul coronavirus

Sono disponibili ora anche in italiano la presentazione e il questionario relativi all’ampio sondaggio online, di cui quale avevamo riferito la scorsa settimana, al quale possono contribuire anche organizzazioni di persone con disabilità e singoli cittadini con disabilità. A promuoverlo sono state alcune organizzazioni internazionali di persone con disabilità e delle loro famiglie, per raccogliere informazioni sulle esperienze vissute in questi mesi dalle persone con disabilità, nonché al modo in cui i vari Stati stanno rispondendo alle situazioni riguardanti questa specifica popolazione.

Continua a leggere su Superando

La disabilità nell’Italia che riparte: l’articolo 8 del decreto “riattiva” i servizi

Non è stata nominata nella conferenza stampa di ieri sera, ma almeno è presente nel nuovo decreto: alla disabilità è infatti dedicato l’articolo 8, che prevede, di fatto, la riattivazione di centri e servizi, affidando alle regioni il compito di stabilire come, quando e con quali nuove, necessarie accortezze.

Continua a leggere su Superabile

Azzolina scrive alle scuole per «recuperare» sulla didattica inclusiva

La ministra all’Istruzione, che è stata docente di sostegno, scrive una lettera per «contribuire a sanare alcuni disallineamenti riscontrabili nelle pratiche didattiche quotidiane» e «stimolare alla costruzione di strategie utili a recuperare quanto, in termini di socializzazione e didattica inclusiva ha, malgrado l’impegno di tutti, perso di efficacia».

Continua a leggere su Vita

Coronavirus e disabilità. L’emergenza Covid-19 nella quotidianità di una persona sorda

Come vive una persona sorda il lockdown legato all’emergenza Coronavirus? Le Istituzioni stanno facendo abbastanza per tutelare la comunità di chi non sente? Ce lo siamo fatti raccontare da Michele Buscio, studente molisano sordo dal grandissimo seguito sui social (la sua pagina Facebook conta oltre 24mila follower) attraverso i quali parla di diritti, libertà e uguaglianza e sensibilizza su tematiche sociali di disabilità e lingua dei segni.

Continua a leggere su Disabili.com

L’emergenza covid-19 nella quotidianità di una persona cieca

Dopo l’articolo su lockdown e persone sorde, oggi affrontiamo la domanda: come vive una persona cieca il lockdown legato all’emergenza Coronavirus? Le Istituzioni stanno facendo abbastanza per tutelare la comunità di chi non vede? Ce lo siamo fatti raccontare da Consuelo Battistelli, esperta di disability management che si occupa di diversity&inclusion in una grande multinazionale.

Continua a leggere su Disabili.com

 

L’appello del consigliere regionale Magliano: “Nella task force piemontese la disabilità deve essere rappresentata”

inaugurazione sede disability manager torino

di Marco Berton

Solo alcuni giorni fa raccontavamo la decisione, da parte del governo guidato da Giuseppe Conte, di includere la disabilità (rappresentata da Giampiero Griffo) nella task force per la fase 2 dell’emergenza coronavirus. Su questa scia, e viste le scelte diverse fatte dalla Regione Piemonte per la propria task force sanitaria, il consigliere regionale e comunale Silvio Magliano (Moderati) chiede a gran voce l’inserimento della tematica. Leggi tutto “L’appello del consigliere regionale Magliano: “Nella task force piemontese la disabilità deve essere rappresentata””

Brevi sulla disabilità – 21 aprile 2020

“Fase 2” dell’emergenza Covid: quali attenzioni per le persone con disabilità?

Inutile negarlo: questa situazione di emergenza ha aumentato l’isolamento sociale soprattutto di chi è disabile o ha un familiare disabile. Si parla tanto di “fase 2” ma, viene da chiedersi, oltre a pensare alle aziende, le Istituzioni staranno ragionando su un prossimo step che preveda anche la ripresa dell’assistenza domiciliare, la riapertura dei centri diurni e un percorso di accompagnamento per chi ha bisogni particolare? Magari studiato con il coinvolgimento delle famiglie e degli utenti?

Continua a leggere su Disabili.com

I tanti casi “strani” della scuola e la valutazione degli alunni con disabilità

Si arricchisce ulteriormente il dibattito da noi avviato in queste settimane sul tema della valutazione degli alunni con e senza disabilità, ospitando questa volta l’intervento di Alessandro Paramatti, caregiver e padre di una donna con disabilità, membro del Coordinamento Nazionale dell’Ufficio delle Politiche per le Disabilità della CGIL, cui risponde, come nei casi precedenti, Salvatore Nocera, che aveva avviato il dibattito stesso, firmando il contributo intitolato “Riflessioni sulla valutazione degli alunni con e senza disabilità”

Continua a leggere su Superando

Una Biennale d’Arte tutta a base di iniziative digitali accessibili

Il Museo Tattile Statale Omero di Ancona ha promosso un’edizione speciale della propria tradizionale “Biennale Arteinsieme – Cultura e Culture senza barriere”, invitando tutti i musei e i luoghi della cultura ad adottare iniziative digitali accessibili alle persone con disabilità, ovvero video con sottotitoli per le persone sorde, descrizioni audio per le persone con disabilità visiva, testi chiari e ad alta leggibilità per le persone con disagio mentale. E numerose note istituzioni culturali hanno già risposto positivamente.

Continua a leggere su Superando

Decreto Cura Italia: il lavoratore che si assenta per assistere un figlio disabile non può essere licenziato per giusta causa

Come abbiamo avuto modo di approfondire nei giorni scorsi, numerosi sono gli interventi che il Governo ha previsto, attraverso il decreto Cura Italia (D.L. n. 18/2020), per contenere le problematiche economiche e sanitarie derivanti dall’emergenza che stiamo vivendo a causa dell’epidemia da Coronavirus. Tra le misure introdotte per sostenere il sistema produttivo e tutelare la forza lavoro, abbiamo esaminato in particolare gli articoli che introducono tutele per i lavoratori con disabilità o che hanno familiari disabili nel loro nucleo.

Continua a leggere su Disabili.com

Disabilità grave e Covid-19: “La sfida in salita delle famiglie”

Tra le realtà che hanno dovuto sospendere il servizio a causa dell’emergenza coronavirus c’è la comunità Sant’Andrea, il Centro diurno con sede a Capodarco di Fermo che accoglie disabili gravi in regime semi-residenziale. Una vera e propria famiglia allargata, abituata a relazioni e contatti quotidiani, che oggi è costretta a vivere separata per affrontare al meglio una battaglia difficile.

Continua a leggere su Redattore Sociale

Coronavirus, una persona con disabilità nella task force per la fase 2: è Giampiero Griffo

giampiero griffo esperto disabilità

Con il decreto del 10 aprile 2020, il presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ha introdotto la task force di esperti che dovrà far ripartire l’Italia attraverso la cosiddetta “fase 2” dell’emergenza coronavirus. Tra loro è stata nominata anche una persona con disabilità: si tratta di Giampiero Griffo, scopriamo chi è e quali sono state le sue dichiarazioni a riguardo. Leggi tutto “Coronavirus, una persona con disabilità nella task force per la fase 2: è Giampiero Griffo”