(L’altra) Roma: cronaca di una giornata di particolar rivoluzioni

di Carmen Nemrac Riccato

Vi è mai capitato di dover scrivere o raccontare di una persona cruciale della vostra vita con l’intenzione di doverlo fare per un estraneo, un interlocutore che non conosce direttamente il soggetto della vostra storia? A me è capitato più volte, in fasi diverse della mia esistenza: m’è capitato di far finta d’essere un fotografo, forzandomi ad essere oggettiva ed attenermi ad una cronologia degli eventi con qualche concessione empatica relegata ad aneddoti specifici ed eccezionali. Lo stesso tipo di racconto, una decina d’anni dopo, è risultato molto più empatico e ricco, optando per uno stile completamente diverso: attraverso una premessa al lettore ho costruito una cornice narrativa che mi permettesse di raccontare aneddoti particolari ed unici (com’era quella persona per me) costruendo un vero e proprio percorso di immedesimazione col soggetto del mio tema, offrendone direttamente il punto di vista. Leggi tutto “(L’altra) Roma: cronaca di una giornata di particolar rivoluzioni”