Vaccini anti-Covid19, D’Errico (ANFFAS): “Inaccettabile non inserire le persone con disabilità nel secondo ciclo”

Silenzio assordante, sia a livello nazionale che regionale: viene definita così, dal presidente di ANFFAS Torino e vice-presidente di FISH Piemonte Giancarlo D’Errico, la situazione di incertezza che si è venuta a creare per quanto riguarda i vaccini anti-Covid19 destinati alle persone con disabilità. Leggi tutto “Vaccini anti-Covid19, D’Errico (ANFFAS): “Inaccettabile non inserire le persone con disabilità nel secondo ciclo””

Brevi sulla disabilità – 24 aprile 2020

Il tuo sito è accessibile alle persone con disabilità?

Dando ulteriore continuità a una serie di incontri già avviati da alcuni mesi, Progetto Yeah! – ramo aziendale della Cooperativa Sociale Quid, specializzato nella fornitura di servizi per l’accessibilità e l’inclusione – proporrà per il pomeriggio del 29 aprile, in diretta streaming, un nuovo seminario online gratuito (“webinar”) sul tema “Il tuo sito web è accessibile alle persone con disabilità?”

Continua a leggere su Superando

Coronavirus, quattro mail senza risposta. Così l’emergenza disabili è ignorata da Asl e Regione

Quattro mail che non hanno mai ricevuto risposta. Alle quali si aggiungono i solleciti telefonici, i messaggi su Whatsapp e i tentativi di interlocuzione con i vari distretti territoriali. Quattro mail di richiesta d’aiuto da parte di Anffas Piemonte, l’Associazione nazionale famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale, rivolte a Regione, Unità di Crisi, Asl. Ma che hanno avuto in cambio solo il più pesante dei silenzi. Nonostante il rischio, come raccontato ieri sulle pagine del Corriere Torino dal presidente regionale e torinese Giancarlo D’Errico, che «la situazione diventi insostenibile».

Continua a leggere su Corriere Torino

Il caso disabili arriva in Regione: fondi per famiglie e associazioni

«Risorse concrete per la fase 2 saranno date alle persone con disabilità». Nei giorni scorsi, la denuncia sulle pagine del Corriere Torino di un mese di appelli caduti nel vuoto: quattro mail con la richiesta di un confronto e di tamponi per operatori e ospiti nelle residenze. Destinatari, Regione, Unità di Crisi e Asl. Ieri, il telefono del presidente dell’Anfass Giancarlo D’Errico ha squillato due volte.

Continua a leggere su Corriere Torino

Un po’ di chiarezza nella miriade di informazioni su coronavirus e disabilità

Appare quanto mai utile, in un periodo come questo, contraddistinto da una gran mole di informazioni, il servizio reso disponibile dall’organizzazione CBM Italia, consistente in un archivio ragionato di documenti e risorse sul tema “Coronavirus e disabilità”, prodotti a livello nazionale, ma anche e soprattutto in àmbito internazionale, che puntano sia al “mainstreaming” della disabilità – l’inserimento di quest’ultima in tutte le politiche e la legislazione che incidono sulla vita delle persone – sia al coinvolgimento attivo delle stesse persone con disabilità per la tutela dei loro diritti.

Continua a leggere su Superando

A Bologna apre un nuovo sportello antiviolenza per donne con disabilità

In questi giorni nei quali siamo chiamati a rispettare le misure di distanziamento sociale e limitare spostamenti ed uscite, le mura domestiche possono diventare, ancor più che in altri periodi, delle prigioni per quelle donne che vivono in casa situazioni di violenza – sia essa fisica, psicologica, economica. La situazione, già grave, diventa ancor più pesante se a subire violenza, minacce, umiliazioni, è una donna con disabilità: in questi casi, infatti, spesso è ancora più difficile denunciare.

Continua a leggere su Disabili.com

La quarantena in casa di chi ha un disturbo mentale

Olga, Chiara, Martina, Riccardo… in tanti giovani caregiver stanno raccontando la loro quarantena di figli di persone con un disturbo mentale. L’idea è di Stefania Buoni, presidente dell’associazione COMIP, che per anni ha vissuto la medesima esperienza. «In un momento in cui la solitudine è amplificata, vogliamo far sentire ai tanti giovani caregiver la nostra vicinanza»

Continua a leggere su Vita

L’appello del consigliere regionale Magliano: “Nella task force piemontese la disabilità deve essere rappresentata”

inaugurazione sede disability manager torino

di Marco Berton

Solo alcuni giorni fa raccontavamo la decisione, da parte del governo guidato da Giuseppe Conte, di includere la disabilità (rappresentata da Giampiero Griffo) nella task force per la fase 2 dell’emergenza coronavirus. Su questa scia, e viste le scelte diverse fatte dalla Regione Piemonte per la propria task force sanitaria, il consigliere regionale e comunale Silvio Magliano (Moderati) chiede a gran voce l’inserimento della tematica. Leggi tutto “L’appello del consigliere regionale Magliano: “Nella task force piemontese la disabilità deve essere rappresentata””

28 marzo: Open Day Anffas in Piemonte per la Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva

Ormai da undici anni Anffas Onlus, in occasione della Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, organizza vari “Open Day” all’interno delle strutture associative presenti in tutta Italia allo scopo di sensibilizzare e informare sul tema della Disabilità Intellettiva e dei Disturbi del Neurosviluppo. In particolare quest’anno, il 28 Marzo rappresenta una ricorrenza particolare: i 60 anni dalla nascita di Anffas, fondata nel 1958 per volere di Maria Luisa Menegotto, mamma di un bambino con disabilità, con l’obiettivo di supportare le persone e le loro famiglie. Durante questa giornata, ci sarà la possibilità di ripercorrere la storia di Anffas attraverso le attività e le iniziative promosse dalle strutture presenti su tutto il territorio nazionale. In particolare, le associazioni proporranno seminari, convegni e spettacoli con l’attiva partecipazione di persone con disabilità, operatori e volontari per favorire l’inclusione sociale e sostenere i diritti. Leggi tutto “28 marzo: Open Day Anffas in Piemonte per la Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva”

Brevi sulla disabilità in Piemonte – Venerdì 23 febbraio

PRESENTATI ALLA CAVALLERIZZA I DATI SULL’INCLUSIONE SCOLASTICA DEGLI ALLIEVI CON DISABILITÀ

Sono stati presentati oggi, nell’aula magna dell’Università di Torino alla Cavallerizza Reale, i dati del Piano annuale per l’inclusività (Pai) 2016-2017 delle scuole e delle agenzie formative dell’area metropolitana di Torino. Il seminario era organizzato dall’Ufficio scolastico regionale con la collaborazione, tra gli altri, della Città metropolitana di Torino, ed è stato introdotto dai saluti dell’assessore all’istruzione del Comune di Torino, della consigliera delegata a istruzione e formazione professionale della Città metropolitana, del direttore dell’Ufficio scolastico territoriale di Torino Stefano Suraniti e del direttore della Fondazione Agnelli Andrea Gavosto. Obiettivo del Pai è favorire l’inclusione scolastica e formativa degli allievi con disabilità e svantaggi (in termini tecnici si parla di alunni con Bisogni educativi speciali (Bes) nelle tre categorie “Disabili certificati”, “Disturbi specifici dell’apprendimento” e “Svantaggi”).

Continua a leggere su Torino Oggi

LA PROTESICA A TORINO: PROCEDURE TELEMATICHE MA ANCHE SPORTELLI ACCESSIBILI

«La ristrutturazione della logistica degli uffici della protesica a Torino va fatta in accordo con le Associazioni di riferimento, nella salvaguardia primaria delle esigenze delle persone con disabilità e delle loro famiglie. Incrementare e migliorare la procedura telematica è la strada giusta, ma nel frattempo deve essere garantita una comoda accessibilità agli sportelli».
Lo dichiara in una nota Giancarlo D’Errico, presidente dell’ANFFAS di Torino (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), dopo averlo ribadito anche agli esponenti dell’ASL di Torino, nel corso di una riunione riguardante la situazione, a tratti ingestibile, dell’Ufficio Protesi di Corso Corsica.

Continua a leggere su Superando.it

L’OFFICINA PER LA VITA INDIPENDENTE CHE ALLONTANA DALL’ISTITUZIONALIZZAZIONE

“Officina” perché basata su incontri dal taglio molto pratico, “vita indipendente” con esplicito riferimento all’articolo 19 della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità: si chiama così l’approccio adottato dal Centro Studi DiVi dell’Università di Torino, che tanti buoni risultati sta ottenendo, promuovendo la capacitazione dei genitori, in un percorso che li accompagna a prendere consapevolezza sulle loro capacità e sui diritti dei loro figli con disabilità, avviando questi ultimi verso una vita deistituzionalizzata. Un libro di recente uscita lo spiega approfonditamente. È di recente pubblicazione per i tipi di Erickson il testo Costruire futuro. Ripensare il dopo di noi con l’Officina della vita indipendente, in cui le due autrici e ideatrici dell’Officina per la vita indipendente, Cecilia M. Marchisio e Natascia Curto, raccontano appunto l’approccio di quest’ultima.

Continua a leggere su Superando.it

Brevi sulla disabilità in Piemonte – lunedì 19 febbraio

PINEROLO – VOLONTARIO CONDANNATO PER ABUSI SU DONNA CON DISABILITÀ

Se la violenza sulle donne è una problematica che affligge in modo sempre più duro la società italiana, la condizione di disabilità rende i fatti ancora più gravi. A Torino, un uomo è stato condannato a 7 anni di carcere per violenza sessuale su una donna con disabilità: secondo la ricostruzione dei fatti (risalenti alla prima metà del 2015) l’aggressore, che aveva il compito di trasportarla come volontario da un centro diurno di Pinerolo ad un’altra struttura per svolgere attività pomeridiane, l’avrebbe ripetutamente molestata. La confessione alla propria assistente domiciliare, e la conseguente denuncia, hanno posto fine alla vicenda: il tribunale ha ritenuto attendibile la testimonianza della donna grazie a una perizia, nonostante la dichiarazione d’innocenza dell’imputato.

CASELETTE – IL MUNICIPIO DIVENTA ACCESSIBILE GRAZIE AD UN ASCENSORE

Una gradita e attesa novità per i cittadini con disabilità (ma non solo) del Comune di Caselette (To): il Municipio di Via Alpignano 48, infatti, diventerà presto accessibile grazie ad alcuni interventi deliberati dall’amministrazione comunale. Il progetto è stato affidato all’Architetto Maurizio Testa dello studio associato Architettura Ingegneria Fabbrica Tre di Torino, avrà un costo complessivo di 7612 € e prevede l’adeguamento parziale alla legge 13/89. Gli interventi da attuare dovrà favorire il superamento delle barriere architettoniche attraverso la realizzazione di un ascensore sulla parete d’ingresso del Palazzo Comunale; il dovrebbe essere utilizzabile già per la fine del 2018. Per i cittadini di Caselette si tratta di un bel passo avanti verso l’autonomia e l’indipendenza, altri comuni prendano esempio!

TORINO – PISCINA GAIDANO PRIVATA? ACCESSIBILITÀ A RISCHIO?

L’Assessore allo Sport della Città di Torino Roberto Finardi, durante un recente intervento, ha sottolineato la continua riduzione delle risorse destinate alle attività sportive ipotizzando una cessione della gestione di alcuni impianti sportivi (in particolare piscine) cittadini a enti privati; tra le strutture a rischio si fanno i nomi di Parri, Colletta, Lido, Franzoj, Trecate, Pellerina e Palazzetto del Nuoto. Finardi ha poi rassicurato le Circoscrizioni ribadendo l’intenzione di garantire spazi di accesso libero ai cittadini a prezzi stabiliti dal Comune. La Presidente della Circoscrizione 2 Luisa Bernardini, nelle dichiarazioni riportate da Torino Oggi, ha espresso grande preoccupazione riguardo la Piscina Gaidano di Via Modigliani 25, la quale, se fosse privatizzata, vedrebbe a rischio alcuni dei suoi servizi, tra cui la piena accessibilità garantita alle persone con disabilità.

La storia di Luca, l’alunno più buono d’Italia

Luca Raggino è un bambino di 8 anni, residente a Rivarolo (TO), che è salito alla ribalta delle cronache per aver vinto un premio speciale: è stato eletto, infatti, Alunno più buono d’Italia dall’associazione Padri Scolopi, che istituì il riconoscimento nel lontano 1974. Se pensate che Luca sia il più buono d’Italia perché va particolarmente bene a scuola o perché abbia ottenuto particolari risultati in qualche campo specifico, vi state sbagliando: a Luca stanno a cuore, più di ogni altra cosa, le persone con disabilità, senza pregiudizi nè paure. Leggi tutto “La storia di Luca, l’alunno più buono d’Italia”

Trasporto disabili, i taxisti perdono ricorso contro il volontariato

Una Asl ha affidato senza gara il servizio di trasporto dializzati ad alcune associazioni di volontariato, risparmiando notevolmente sui costi, ma urtando le associazioni di taxi e autonoleggio, che hanno fatto ricorso al Tar. A sua volta il tribunale ha chiamato in causa l’Europa, che però ha dato ragione ai volontari. Ecco perché. Leggi tutto “Trasporto disabili, i taxisti perdono ricorso contro il volontariato”

La sede Rai del Piemonte dedica un’intera settimana allo sport paralimpico

Per una volta, il tema della disabilità sfonda il muro della stampa specializzata per approdare, in grande stile, in quella generalista. Lo fa, come spesso avviene (ma di questo non possiamo che esserne orgogliosi), grazie allo sport e ai suoi grandi interpreti; dobbiamo essere ancora più soddisfatti perchè tutto ciò avviene in Piemonte. Leggi tutto “La sede Rai del Piemonte dedica un’intera settimana allo sport paralimpico”