Brevi sulla disabilità – 20 aprile 2020

L’indipendenza delle persone con disabilità sempre più a rischio

«Sono passate diverse settimane da quando è scattata l’emergenza e siamo arrivati a uno stadio di controllo sempre più serrato da parte dei governi ubbidienti alle disposizioni sanitarie. Così, come in altre condizioni di disagio, la situazione che stiamo vivendo esaspera le già storiche difficoltà nei riguardi della nostra indipendenza»: lo scrivono dall’AVI Toscana (Associazione Vita Indipendente), elencando una serie di questioni su «alcune specifiche necessità essenziali per la sopravvivenza e il diritto di vivere di chi ha gravi disabilità, delle quali finora non si è tenuto conto»

Continua a leggere su Superando

Covid-19 e Residenze sanitarie per disabili: servono allerta alta e strategie per prevenire i contagi

Abbiamo già parlato del dramma delle residenze per anziani, che in alcune parti d’Italia sono diventate vere propri focolai di infezioni da Covid19, con drammatiche conseguenze sugli ospiti ed operatori. Ma non sono solo le RSA a richiedere massima attenzione: un gruppo di associazioni mette in guardia anche sulle necessità di intervenire anche nelle RSD, le residenze sanitarie per persone disabili.

Continua a leggere su Disabili.com

Il “sogno paralimpico” rimandato di Lorenzo Bernard: “Ci tenevo, ma il mio obiettivo resta quello di andare a medaglia”

Lorenzo Bernard è uno che di rinascite se ne intende, per questo il rinvio dei Giochi Paralimpici di Tokyo 2020 non può scalfirlo più di tanto. L’atleta torinese di para-rowing (il canottaggio praticato da persone con disabilità, ndr) in forza alla Società Canottieri Armida, classe 1997 e fortemente ipovedente dal 2013 a causa di un terribile incidente, è infatti il protagonista di una carriera in rapidissima e luminosa ascesa che l’ha portato a conquistare medaglie, titoli e record mondiali fino ad ottenere il pass per la competizione più ambita in assoluto.

Continua a leggere su Torino Oggi

Velista per caso o per passione? – Intervista a Marco Rossato

Continua a leggere su Superabile

I diritti umani non sono una lezione ma una testimonianza

Dal 5 al 7 maggio al via il Festival dei Diritti Umani che a causa dell’emergenza Coronavirus andrà in scena in streaming. “Da vicino nessuno è disabile” è lo slogan di questa quinta edizione, divisa in 4 sezioni Talk, Edu, Foto e Film, tutta dedicata al tema della disabilità. «Perché», spiega il direttore del Festival Danilo De Biasio «la pandemia ci sta dicendo che uno dei diritti fondamentali è quello della salute uguale per tutti: non ci possono essere fortunati e sfortunati, come volevano far passare i discorsi sull’immunità di gregge o come è successo nelle case di riposo.

Continua a leggere su Vita

 

“Davvero liberi di scegliere?”, l’autodeterminazione al convegno CPD per il 3 dicembre

La CPD Consulta per le Persone in Difficoltà ha dedicato il tradizionale convegno della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità al tema dell’autodeterminazione. I relatori ne hanno discusso lo scorso venerdì presso la sala eventi di UBI Banca in Via Santa Teresa 11 a Torino. Leggi tutto ““Davvero liberi di scegliere?”, l’autodeterminazione al convegno CPD per il 3 dicembre”

Brevi sulla disabilità – 18 marzo 2019

Agenda Digitale Italiana – obiettivi accessibilità 2019

Entro il 31 marzo di ogni anno le pubbliche amministrazioni pubblicano gli “Obiettivi di accessibilità” nel sito di AgID. L’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) è l’agenzia tecnica della Presidenza del Consiglio alla quale è dato l’incarico di realizzare l’Agenda Digitale italiana – secondo gli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea e in applicazione delle indicazioni della strategia Europea 2020-. Persegue il complesso delle azioni e delle norme, che a partire dal 2012 – anno della sottoscrizione da parte degli Stati Membri della Agenda Digitale Europea presentata dalla Commissione Europea nel 2010 –  sono state definite per contribuire alla diffusione e all’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, e favorire l’innovazione e la crescita economica attraverso la cultura digitale.

Continua a leggere su Superabile

Quando la vita indipendente diventa realtà

Si è concluso sul territorio di Asti il primo anno di sperimentazione del progetto denominato “19 PARI! – VINCO IO. Percorso per il Diritto di Abitare in Autonomia per le Persone con Disabilità”, finalizzato all’attuazione del 19° articolo della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, che sancisce come diritto la vita indipendente e l’inclusione nella società per tutte le persone con disabilità, anche intellettiva. E i positivi risultati ottenuti, sia in àmbito di lavoro che di abitare e di vita quotidiana, verranno presentati il 20 marzo prossimo alla cittadinanza. Si è concluso sul territorio di Asti il primo anno di sperimentazione del progetto denominato 19 PARI! – VINCO IO. Percorso per il Diritto di Abitare in Autonomia per le Persone con Disabilità, iniziativa promossa dall’Associazione CEPIM Centro Down di Asti, con il sostegno della Compagnia di San Paolo e cofinanziato dalla Fondazione SociAL, in collaborazione con il Comune di Asti, il Centro Down di Alessandria e il nostro Centro [Centro Di.Vi. dell’Università di Torino-Centro Studi Interdipartimentale per i Diritti e la Vita Indipendente, N.d.R.].

Continua a leggere su Superando

Trust in life, 250 mila euro per progetti dedicati al “dopo di noi”

Ubi Banca, insieme ad Anffas, lancia il bando dedicato alle organizzazioni aderenti alla rete dei soggetti partner di realizzare servizi innovativi destinati a persone con grave disabilità. Emancipazione dal nucleo familiare, supporto alla domiciliarità, miglioramento dei programmi di abilitazione e delle competenze per la gestione della vita quotidiana: sono gli ambiti del bando che Ubi Banca, insieme ad Anffas (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) e Cgm (Consorzio Nazionale della cooperazione sociale), promuove all’interno del progetto “Trust in life”. Quest’ultimo, lanciata a giugno del 2017 dall’istituto di credito, mette a disposizione delle persone con grave disabilità e delle loro famiglie servizi, supporti finanziari e modelli di intervento innovativi, con particolare riferimento alla normativa sul “Dopo di noi”.

Continua a leggere su Redattore Sociale

Giornate gratuite di volo per persone con disabilità

Provare l’ebrezza di solcare i cieli e vivere l’emozione di trovarsi ad alta quota è ora una esperienza a portata di mano anche per chi abbia una disabilità motoria.
A partire dal mese di aprile, e fino a giugno 2019, le persone con disabilità potranno partecipare all’iniziativa Pilota per un giorno, promossa dall’azienda Coloplast, e andare in volo con la pattuglia WeFly Team (l’unica pattuglia aerea al mondo composta da piloti disabili).

Continua a leggere su www.disabili.com

In via San Marino il seminario “La Vita Indipendente: storia, prassi, orizzonti futuri”

Il 16 novembre 2018 dalle 9,30 alle 13,30 presso il Servizio Passepartout del Comune di Torino, in via San Marino 10 si svolgerà il seminario “La Vita Indipendente: storia, prassi, orizzonti futuri”, promosso dal movimento Liberi di Fare – Torino. Nel corso della mattinata interverranno le principali figure istituzionali e i promotori di movimenti e coordinamenti del territorio.

Leggi tutto “In via San Marino il seminario “La Vita Indipendente: storia, prassi, orizzonti futuri””

Aperitivo solidale per Liberi di fare, la rete nazionale per l’assistenza personale e la vita indipendente

Liberi di fare, la rete nazionale creata da centinaia di persone con e senza disabilità per rivendicare il diritto all’assistenza personale e alla vita indipendente, organizza un aperitivo solidale di auto-finaziamento. La serata si svolgerà mercoledì, a partire dalle ore 19.30, presso Fiori e caffè – Ristorante e dolcezze di Via Milano 16/d a Torino. Leggi tutto “Aperitivo solidale per Liberi di fare, la rete nazionale per l’assistenza personale e la vita indipendente”

Brevi sulla disabilità in Piemonte – Venerdì 23 febbraio

PRESENTATI ALLA CAVALLERIZZA I DATI SULL’INCLUSIONE SCOLASTICA DEGLI ALLIEVI CON DISABILITÀ

Sono stati presentati oggi, nell’aula magna dell’Università di Torino alla Cavallerizza Reale, i dati del Piano annuale per l’inclusività (Pai) 2016-2017 delle scuole e delle agenzie formative dell’area metropolitana di Torino. Il seminario era organizzato dall’Ufficio scolastico regionale con la collaborazione, tra gli altri, della Città metropolitana di Torino, ed è stato introdotto dai saluti dell’assessore all’istruzione del Comune di Torino, della consigliera delegata a istruzione e formazione professionale della Città metropolitana, del direttore dell’Ufficio scolastico territoriale di Torino Stefano Suraniti e del direttore della Fondazione Agnelli Andrea Gavosto. Obiettivo del Pai è favorire l’inclusione scolastica e formativa degli allievi con disabilità e svantaggi (in termini tecnici si parla di alunni con Bisogni educativi speciali (Bes) nelle tre categorie “Disabili certificati”, “Disturbi specifici dell’apprendimento” e “Svantaggi”).

Continua a leggere su Torino Oggi

LA PROTESICA A TORINO: PROCEDURE TELEMATICHE MA ANCHE SPORTELLI ACCESSIBILI

«La ristrutturazione della logistica degli uffici della protesica a Torino va fatta in accordo con le Associazioni di riferimento, nella salvaguardia primaria delle esigenze delle persone con disabilità e delle loro famiglie. Incrementare e migliorare la procedura telematica è la strada giusta, ma nel frattempo deve essere garantita una comoda accessibilità agli sportelli».
Lo dichiara in una nota Giancarlo D’Errico, presidente dell’ANFFAS di Torino (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), dopo averlo ribadito anche agli esponenti dell’ASL di Torino, nel corso di una riunione riguardante la situazione, a tratti ingestibile, dell’Ufficio Protesi di Corso Corsica.

Continua a leggere su Superando.it

L’OFFICINA PER LA VITA INDIPENDENTE CHE ALLONTANA DALL’ISTITUZIONALIZZAZIONE

“Officina” perché basata su incontri dal taglio molto pratico, “vita indipendente” con esplicito riferimento all’articolo 19 della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità: si chiama così l’approccio adottato dal Centro Studi DiVi dell’Università di Torino, che tanti buoni risultati sta ottenendo, promuovendo la capacitazione dei genitori, in un percorso che li accompagna a prendere consapevolezza sulle loro capacità e sui diritti dei loro figli con disabilità, avviando questi ultimi verso una vita deistituzionalizzata. Un libro di recente uscita lo spiega approfonditamente. È di recente pubblicazione per i tipi di Erickson il testo Costruire futuro. Ripensare il dopo di noi con l’Officina della vita indipendente, in cui le due autrici e ideatrici dell’Officina per la vita indipendente, Cecilia M. Marchisio e Natascia Curto, raccontano appunto l’approccio di quest’ultima.

Continua a leggere su Superando.it

Torino: persona con disabilità cerca coinquilino per coabitazione

L’amico Diego Gilli ci ha inviato un annuncio che riceviamo e pubblichiamo molto volentieri. Diego è una persona con disabilità, residente a Torino, che ha di recente intrapreso un percorso di vita indipendente; attualmente è alla ricerca di un coinquilino per condividere le spese di un appartamento. Chiunque fosse interessato si faccia sotto!

Buongiorno,
sono Diego Gilli, invalido 100% e ho intrapreso un percorso di “VITA INDIPENDENTE”. A tal proposito mi rivolgo a voi per avere un aiuto nel trovare un’altra persona che condivida il mio stesso progetto.
Vi chiedo, se possibile, di pubblicare sul vostro sito il seguente annuncio:
“Ciao! Sono Diego, ho 39 anni e ho un sogno: andare a a vivere finalmente per conto mio! La mia intenzione è quella di prendere una casa grande in zona Mirafiori Sud e andare a viverci con nuovi amici. Io sono un ragazzo invalido e quindi con me, compreso nel pacchetto, ci sarà anche un assistente famigliare. Tu, che leggi questo annuncio, se non hai bisogno di assistenza, sei libero di portarti dietro la vaschetta dei pesci rossi! Ti piace questo sogno? Vuoi condividerlo con me? Sentiamoci! Puoi scrivermi sulla mia mail diegil@libero.it oppure chiamarmi al numero 3406734705. Ti aspetto!

Diego