Well-being in Education for a Resilient Society / Benessere a Scuola per una Società Resiliente. Progetto europeo “ FRIENDS”

Nello spazio dedicato alle buone pratiche viene presentato per primo il progetto FRIENDS, di cui parla Rossano Maset, psicologo e psicoterapeuta della famiglia. Il progetto si è svolto nelle scuole di Bolzano, che vengono mostrate e raccontate nel video iniziale dell’intervento.

Meditazione in classe: si può fare!
FRIENDS (in cui sono coinvolti in maniera sovranazionale 14 partner di 4 diversi paesi europei) è un progetto volto alla promozione del benessere, inteso come stato di equilibrio e il mantenimento delle risorse fisiche, mentali e relazionali che servono per lo stato di benessere. Il benessere è indispensabile per la scuola, e per un apprendimento condiviso e realmente inclusivo. Mantenendo l’equilibrio per il benessere, con il progetto FRIEND si è voluto portare la meditazione nelle scuole, anche primarie, inserendo in maniera complessa e integrato il “Momento di quiete in classe”, brevi momenti di meditazione trascendentale di circa 15 minuti prima dell’inizio delle lezioni.
Gli alunni intervistati dicono che meditare in classa aiuta a stare calmi, pensare meglio, e socializzare. Dalle varie ricerche risulta in effetti che vi è stato, nel corso degli interventi del progetto, una diminuzione dei comportamenti problematici in classe, le difficoltà del gruppo classe, e risulta ridotta la dispersione scolastica, l’ansia da prestazione scolastica, i vissuti di solitudine e isolamento.
Il progetto ha coinvolto anche gli insegnanti, che hanno mostrato valori aumentati per quanto riguarda la soddisfazione professionale e un calo negli elementi emotivi che concorrono alle situazioni pre-burnout.

Insomma, ottimi risultati che invitano alla diffusione nelle scuole di una buona pratica (vantaggiosa anche dal punto finanziario, come sottolinea Maset alla fine dell’intervento).