News

PREVENZIONE

Ottobre mese prevenzione dentale: visite gratis e tariffe prefissateA marzo si ripete: check up gratuito dai dentisti ANDI aderenti

Torna il Mede della Prevenzione Dentale. A ottobre, come da trentasei anni a questa parte, torna l’appuntamento ormai fisso delle famiglie italiane con il dentista, promosso da ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani) in collaborazione con Mentadent. Durante questo mese, come ogni anno, sarà possibile richiedere un check up gratuito presso uno dei 10.000 dentisti ANDI aderenti, chiamando il numero verde 800.800.121 o visitando i siti www.andi.it e www.mentadent.it. A seguito della visita gratuita, nel caso sia ritenuto necessario, potrà essere programmato un corretto percorso di prevenzione a tariffe prefissate, che comprendono:

  • Ablazione del tartaro a 70 euro
  • Sigillatura dei solchi a 30 euro per dente
  • Fluoroprofilassi ad 80 euro.

A MARZO SECONDO STEP – Per evitare che si crei un abbassamento di attenzione al progetto di prevenzione, ANDI ripropone poi un secondo appuntamento a marzo 2017, che ricalcherà

quello di ottobre. Non dimendicatelo, anche perché il sorriso degli italiani è anche un pretesto per diffondere un messaggio consapevole: l’importanza di regolari visite di controllo, fondamentali sia per curare i disturbi del cavo orale che per evitare l’insorgenza di complicanze che possono compromettere la salute in generale. Visite di controllo più frequenti dal dentista, semplici test da effettuare periodicamente, consentono di intercettare campanelli di allarme in modo da intervenire per tempo e quindi spendere anche meno. La cultura della prevenzione dentale, infatti, è finalizzata ad evitare nel tempo l’insorgere di patologie orali che richiedano interventi più importanti e quindi costosi. La storica frase “Prevenire è meglio che curare” rappresenta sempre più, con il passare degli anni, un messaggio di responsabilità sociale a favore di:

  • una maggiore sensibilizzazione delle famiglie ad adottare abitudini quotidiane per una corretta igiene orale
  • iniziative per favorire percorsi di assistenza
  • aiuti concreti per intraprendere cure e trattamenti di fondamentale importanza preventiva.

Anche grazie a questa iniziativa e all’efficacia del modello assistenziale basato sul dentista libero professionista, oggi la salute orale degli italiani è fra le migliori in Europa.

Fonte: iltempo.it

(s.c./s.f.)

Post precedente

Albert Espinosa: "Ho visto troppi ragazzi con i braccialetti rossi, meglio la morte degna"

Prossimo post

Un dispositivo super hi-tech entra nelle case di disabili e anziani

The Author

Simone Croce

Simone Croce

Mi chiamo Simone, sono nato nel 1990 e mi definiscono il cuore sportivo del gruppo: non c’è disciplina sportiva – olimpica e paralimpica – di cui non abbia notizia in merito a punteggi, giocatori, livelli in classifica.

Nell’ultimo anno, mi sono lanciato in una nuova avventura di speaker radiofonico e conduttore di video interviste scoprendo un lato di me ironico e socievole.

Sulla redazione di articoli ancora ci sto lavorando… non a caso il mio soprannome è quello di “uomo sintesi”….. ce la farò (e ce la faranno i miei colleghi Volonwrite!) a cavarmi più di due righe?