Il Salone del Libro di Torino lotta contro stereotipi e pregiudizi

Roberta Taboni Libro Razzismo Torino

di Nicol Gavioli, Coryse Farina e Khaella Vavizara

Sono stati molteplici gli eventi legati al tema del razzismo e della diversità proposti al Salone Internazionale di Torino, conclusosi qualche giorno fa. Tramite le presentazioni dei libri e i laboratori per bambini, Il Salone ha lanciato un messaggio importante: la conoscenza e la cultura sono la base per abbattere i pregiudizi e sconfiggere le discriminazioni. Due libri in particolare, hanno catturato la nostra attenzione: “Il pavee e la ragazza” di Siobhan Dowd, e “Il razzismo spiegato ai bambini” di Roberta Taboni, Mattia Ferri e Marco Bonatti. Leggi tutto “Il Salone del Libro di Torino lotta contro stereotipi e pregiudizi”

Guido Nasi “Il lottatore” al Salone del Libro: “Sono diversamente handicappato e anche muto”

guidonasilibro

di Marco Berton e Stefano Martini

“Sono diversamente handicappato e anche muto”: ha esordito così Guido Nasi alla presentazione della sua autobiografia “Il lottatore” (scritta insieme al giallista Maurizio Tallone ed edita da Golem), andata in scena durante l’ultima giornata del Salone Internazionale del Libro di Torino. Il libro racconta la sua storia prima e dopo la brutale aggressione a bottigliate avvenuta a Dublino nel 1999, più volte passata su programmi televisivi nazionali.

Come suggerisce la presentazione iniziale, testardaggine, tranquillità, caparbietà e umorismo sono le qualità che lo contraddistinguono da sempre: “Il libro – ha affermato – inizialmente doveva intitolarsi “Una vita spezzata” ma poi, trovandolo inadeguato, abbiamo optato per “Il lottatore” perché è un aspetto della mia condizione”.

Guido, che comunica attraverso un sintetizzatore vocale a tastiera, ha affermato di avere solamente alcuni ricordi dei tragici momenti che l’hanno portato su una carrozzina: “Non ricordo nulla dell’aggressione – ha dichiarato – ma solamente del mio percorso verso l’ospedale, fatto di mia spontanea volontà”. La sua tenacia l’ha spinto, dopo l’uscita dal coma, ad auto-diagnosticarsi la propria patologia: “Ho scoperto – ha aggiunto – poi da solo, studiando in rete il mio caso, di soffrire di Parkinsonismo di origine traumatica, fatto confermato dagli esami fatti successivamente a Milano”.

A descrivere, nel dettaglio, la genesi de “Il lottatore” è il co-autore Massimo Tallone, scrittore affermato di libri gialli: “Quando ho saputo – ha spiegato – che Guido stava cercando qualcuno che mettesse a posto l’enorme mole di testi scritti in questi anni non ho esitato: quello che è venuto fuori è la sua esatta radiografia fisica e morale”. Per quanto riguarda la struttura, l’elemento autobiografico risulta preponderante: “La sua vita – ha continuato Tallone – fa da scenario narrativo, descrivendo la transizione dalle facoltà normali all’essere una persona con disabilità. Nel libro sono anche inserite poesie, racconti e veri e propri consigli di tipo clinico tipo tagliare le unghie dei piedi”.

L’esempio portato da Guido al Salone, oltre ad avvicinarlo a tutti gli scrittori, l’ha portato a rielaborare positivamente la propria esperienza: “La scrittura – ha concluso Tallone – può essere un metodo di governo di quei lati più emotivi e sensibili del nostro io. Quando le situazioni drammatiche diventano parole, queste assorbono la massa emotiva e alleviando le sofferenze”.

Non è vero ma ci credo, le scuole contro le fake news al Salone del Libro di Torino

Presso il Salone Internazionale del Libro di Torino è stato presentata la prima edizione del progetto Internet, Fake News e Bolle informative, sostenuto dalla Fondazione Crt, che ha visto il lavoro delle classi dell’Istituto d’Istruzione Superiore Giovanni Natta di Rivoli. Leggi tutto “Non è vero ma ci credo, le scuole contro le fake news al Salone del Libro di Torino”

Hai mai toccato una favola con mano? Esperienze sensoriali al Salone del Libro

Hai mai toccato una favola con mano? è il titolo del laboratorio sensoriale che la Lega del Filo d’Oro (cura, assistenza e riabilitazione dei bambini con disabilità sensoriale) ha proposto durante le giornate del Salone del Libro di Torino, pensato per far conoscere e sensibilizzare grandi e piccoli sul tema delle disabilità sensoriali, sperimentando in prima persona la cecità.

Durante l’incontro, i bambini coinvolti sono stati divisi in tre gruppi, a due dei quali è stato presentato un libro tattile (realizzato dall’associazione) sul tema della canzone di Sergio Endrigo Ci vuole un fiore: muniti di mascherine per coprirsi gli occhi, i piccoli hanno vissuto un’esperienza unicamente tattile attraverso il riconoscimento dei materiali presenti sulle pagine del libro. Al terzo gruppo è stata proposta la lettura di una favola, durante la quale è stato possibile toccare gli elementi della storia, presentati sotto forma di oggetti.

Attraverso la realizzazione di questi progetti è possibile favorire l’inclusione nella società e l’autonomia della persona con disabilità sensoriale.

Nicol Gavioli

Parole O_Stili, un manifesto contro il linguaggio offensivo in rete

In occasione del 31° Salone del Libro di Torino è stato presentato Parole O_Stili (edito da Laterza e voluto dagli stessi organizzatori del Salone), ispirato al Manifesto della comunicazione Non Ostile promosso da comunicatori, politici, giornalisti contro le parole ostili in rete. Il Manifesto si compone di 10 punti e, per ognuno di essi, è stato scritto un racconto ad hoc sulla tematica affrontata; l’obiettivo è quello di sensibilizzare sia le scuole che i fruitori del web. Il primo punto afferma: virtuale è reale, cioè avere il coraggio di scrivere in rete solo ciò che si è capaci di dire di persona. Leggi tutto “Parole O_Stili, un manifesto contro il linguaggio offensivo in rete”

Tra malattie, emozioni e vissuti: al Salone del Libro la presentazione dei libri #leggeracomeunapiuma, la sabbia negli occhi e non è te che aspettavo

Giovedì 10, sabato 12 e lunedì 14 maggio al Salone Internazionale del Libro di Torino sono stati presentate le storie scritte e vissute rispettivamente da Sara Fiorentino in #Leggera come una piuma, Lucia Marotta in La sabbia negli occhi e Fabien Toulmé in Non è te che aspettavo. Leggi tutto “Tra malattie, emozioni e vissuti: al Salone del Libro la presentazione dei libri #leggeracomeunapiuma, la sabbia negli occhi e non è te che aspettavo”

Nessuna barriera: l’Inail e Superabile presentano storie di Vite Straordinarie

Superabile, il contact center integrato per la disabilità e magazine online dell’Inail, ha presentato al Salone del Libro di Torino due pubblicazioni che raccontano come sia possibile vedere sempre oltre ogni tipo di barriera. I volumi (dal titolo Vite straordinarie) trattano, rispettivamente, la vita di Antonio Maglio (medico dell’Inail e creatore, negli anni Sessanta, della sport-terapia e delle Paralimpiadi) e alcune storie di donne e uomini che, nonostante la disabilità o proprio in virtù di essa, hanno abbattuto barriere e sono andati oltre. Leggi tutto “Nessuna barriera: l’Inail e Superabile presentano storie di Vite Straordinarie”

Il senso dell’Autismo spiegato ai più piccoli: il laboratorio di ANGSA e Associazione di Idee al Salone del Libro

L’Associazione di Idee e l’ANGSA Piemonte, sezione di Torino, hanno proposto, in occasione del Salone del Libro di Torino, un laboratorio sensoriale ed esperienziale per bambini dai 6 ai 13 anni. Il laboratorio, spiega Arianna Porzi di ANGSA Piemonte, è finalizzato alla sensibilizzazione all’Autismo, e soprattutto alla comprensione del disturbo nelle sue caratteristiche sensoriali e cognitive. Leggi tutto “Il senso dell’Autismo spiegato ai più piccoli: il laboratorio di ANGSA e Associazione di Idee al Salone del Libro”

Gli incontri sulla disabilità al 31° Salone Internazionale del Libro di Torino

Il Salone Internazionale del Libro è il biglietto da visita dell’editoria italiana nel mondo. Per cinque giorni, da paesi di ogni continente arriveranno a Torino editori, scrittori, scienziati, registi, artisti, musicisti, premi Nobel, premi Pulitzer, premi Goncourt e premi Oscar per parlare della costruzione di un futuro comune in cui sia sensato vivere. Leggi tutto “Gli incontri sulla disabilità al 31° Salone Internazionale del Libro di Torino”