#Rifiorire per cancellare la violenza contro le donne con disabilità

di Mauro Costanzo

Save the date: mercoledì 25 novembre, in occasione della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza Contro le Donne (a partire dalle ore 18), nel corso di una diretta Facebook si dialogherà attorno al delicato tema violenza e disabilita. A confrontarsi sulla tematica saranno le professioniste dell’équipe del Servizio Antiviolenza Disabili – Fior di Loto, con la reporter e inviata di Volonwrite sulle tematiche di genere Marianna Dell’Abadia a moderare la serata. Leggi tutto “#Rifiorire per cancellare la violenza contro le donne con disabilità”

Violenza sulle donne con disabilità: il punto della situazione al Festival dei Diritti Umani 2020

festival diritti umani milano

di Marco Berton

Una delle problematiche più influenti e al tempo stesso sommerse della contemporaneità, quella della violenza sulle donne, assume una complessità ancora maggiore quando si intreccia con la disabilità. Dell’argomento se ne è parlato oggi nella sezione talk del Festival dei Diritti Umani. Leggi tutto “Violenza sulle donne con disabilità: il punto della situazione al Festival dei Diritti Umani 2020”

Con “Casa Marti” Torino avrà la sua residenza fittizia per donne vittime di violenza

A Torino è nata “Casa Marti”, la residenza fittizia per donne vittime di violenza. L’iniziativa, nata nell’ambito dell’apposito tavolo inter-assessorile su richiesta del Centro Antiviolenza della Città di Torino, garantirà la riservatezza anagrafica a chi vive in situazione di pericolo potenziale e reale assegnando la residenza presso l’assessorato ai diritti in Via Corte d’Appello 16, luogo dove verranno recapitate anche tutte le comunicazioni (comprese quelle postali). Leggi tutto “Con “Casa Marti” Torino avrà la sua residenza fittizia per donne vittime di violenza”

Non sono come tu mi vuoi

di Niccolò Ghirardi

“Non sono come tu mi vuoi”, il volume scritto da Stefano Perinetti e Francesca Carmela Longobardi sul tema della violenza di genere tanto attuale quanto drammatico, è frutto di numerose riflessioni scaturite dal lavoro voluto dal Comune di Torino insieme all’Associazione Liberi Tutti, che sviluppa progetti tematici sul territorio regionale. Per questa ragione alle presentazioni del volume , e quindi anche quella che si è svolta lo scorso Venerdì 22 Marzo presso la Biblioteca Comunale ‘Enzo Marioni’ di Santena, è presente l’Assessore alle Pari opportunità della Regione Piemonte Monica Cerutti. Leggi tutto “Non sono come tu mi vuoi”

EDITORIALE DEL DIRETTORE: 8 marzo e disabilità, le donne al centro

8 marzo: colori, riflessioni, impegno e frivolezze si alterneranno ad un ritmo vorticoso, in una giornata al cui centro si staglierà la figura della donna, una centralità ormai acclarata e non solo ad uso di celebrazioni e ricorrenze. Come assodata consuetudine, il mondo social, sarà protagonista, proponendo attente riflessioni e assordanti banalità, bisognerà sapersi barcamenare in questa labile dead line. Un’occasione per fissare nell’agenda dell’8marzo un tema importante – la disabilità al femminile Leggi tutto “EDITORIALE DEL DIRETTORE: 8 marzo e disabilità, le donne al centro”

Brevi sulla disabilità in Piemonte – lunedì 19 febbraio

PINEROLO – VOLONTARIO CONDANNATO PER ABUSI SU DONNA CON DISABILITÀ

Se la violenza sulle donne è una problematica che affligge in modo sempre più duro la società italiana, la condizione di disabilità rende i fatti ancora più gravi. A Torino, un uomo è stato condannato a 7 anni di carcere per violenza sessuale su una donna con disabilità: secondo la ricostruzione dei fatti (risalenti alla prima metà del 2015) l’aggressore, che aveva il compito di trasportarla come volontario da un centro diurno di Pinerolo ad un’altra struttura per svolgere attività pomeridiane, l’avrebbe ripetutamente molestata. La confessione alla propria assistente domiciliare, e la conseguente denuncia, hanno posto fine alla vicenda: il tribunale ha ritenuto attendibile la testimonianza della donna grazie a una perizia, nonostante la dichiarazione d’innocenza dell’imputato.

CASELETTE – IL MUNICIPIO DIVENTA ACCESSIBILE GRAZIE AD UN ASCENSORE

Una gradita e attesa novità per i cittadini con disabilità (ma non solo) del Comune di Caselette (To): il Municipio di Via Alpignano 48, infatti, diventerà presto accessibile grazie ad alcuni interventi deliberati dall’amministrazione comunale. Il progetto è stato affidato all’Architetto Maurizio Testa dello studio associato Architettura Ingegneria Fabbrica Tre di Torino, avrà un costo complessivo di 7612 € e prevede l’adeguamento parziale alla legge 13/89. Gli interventi da attuare dovrà favorire il superamento delle barriere architettoniche attraverso la realizzazione di un ascensore sulla parete d’ingresso del Palazzo Comunale; il dovrebbe essere utilizzabile già per la fine del 2018. Per i cittadini di Caselette si tratta di un bel passo avanti verso l’autonomia e l’indipendenza, altri comuni prendano esempio!

TORINO – PISCINA GAIDANO PRIVATA? ACCESSIBILITÀ A RISCHIO?

L’Assessore allo Sport della Città di Torino Roberto Finardi, durante un recente intervento, ha sottolineato la continua riduzione delle risorse destinate alle attività sportive ipotizzando una cessione della gestione di alcuni impianti sportivi (in particolare piscine) cittadini a enti privati; tra le strutture a rischio si fanno i nomi di Parri, Colletta, Lido, Franzoj, Trecate, Pellerina e Palazzetto del Nuoto. Finardi ha poi rassicurato le Circoscrizioni ribadendo l’intenzione di garantire spazi di accesso libero ai cittadini a prezzi stabiliti dal Comune. La Presidente della Circoscrizione 2 Luisa Bernardini, nelle dichiarazioni riportate da Torino Oggi, ha espresso grande preoccupazione riguardo la Piscina Gaidano di Via Modigliani 25, la quale, se fosse privatizzata, vedrebbe a rischio alcuni dei suoi servizi, tra cui la piena accessibilità garantita alle persone con disabilità.

Abusi sulle Donne: Le testimonianze

Con l’avvicinarsi dell’8 marzo, a #VolonwriteYou si parla di donne vittime di abusi, maltrattamenti e violenze.

Lo faremo passando attraverso le opere d’arte realizzate dalle donne della comunità “Fragole Celesti” che hanno  dato vita alla mostra “Abusi – Testimonianze da una Comunità Terapeutica” allestita presso Palazzo Barolo in via Corte d’Appello 20 a Torino dal 4 al 28 marzo 2016.

In nostra compagnia avremo Stella De Zuani psicologa e psicoterapeuta dell’Associazione “Fermata d’Autobus” e Giulia Martini, responsabile della comunità “Fragole Celesti“, un progetto sperimentale che nasce nel circuito di Fermata d’Autobus, associazione specializzata nel trattamento di adulti affetti da doppia diagnosi.

Lo scopo della mostra è quello di tirare fuori da queste donne il loro mondo interiore che altrimenti rimarrebbe sopito e taciuto.

Ai microfoni Elisa e Caterina!