A Torino nasce “Agevoli”, l’agenzia per il volontariato inclusivo

di Marco Berton

Il centro servizi per il volontariato Vol.To ha sviluppato il progetto “Agevoli”, agenzia per il volontariato inclusivo. L’iniziativa, realizzata nell’ambito del progetto “To-Link: connessioni di comunità” della Città di Torino e della strategia “We.Ca.Re.” della Regione Piemonte, ha l’obiettivo di contrastare l’esclusione sociale e la fragilità unendo le forze tra le organizzazioni di volontariato.

Le finalità verranno raggiunte attraverso la creazione di una rete di organizzazioni che, al loro interno, includono volontarie e volontari in condizioni di svantaggio o fragilità. Il percorso sarà suddiviso in tre parti: in fase preliminare verranno realizzate dieci interviste ad enti che hanno già avuto modo di praticare il volontariato inclusivo; dopodiché verrà aperta la manifestazione d’interesse per raccogliere le adesioni. Per chi farà parte del progetto, infine, verranno attivate diverse iniziative di formazione per plasmare la figura dell’Inclusive Manager: tra le tematiche trattate, da segnalare il Piano di Inclusione sociale della Città di Torino e la Strategia We.Ca.Re della Regione Piemonte, l’accoglienza e la gestione dei volontari e il volontariato come strumento di inclusione alla luce della riforma del terzo settore.

A spiegare le ragioni che hanno portato all’iniziativa è il presidente di Vol.To Gerardo Gatto:  “Il Volontariato – commenta – trasmette un modello di comunità in cui la persona, accolta integralmente, si realizza pienamente solo se è capace di pensarsi ed esprimersi come un io unico con le sue caratteristiche e nel contempo come un noi. Questi valori sono alla base del modello di Volontariato inclusivo di cui il progetto Agevoli è portatore. Iniziative del genere ci spingono a comprendere che le società avanzate come quella in cui viviamo siano meglio governate con il concorso dei soggetti della società civile e non contando soltanto sul ruolo di Stato e mercato”.

Per informazioni: www.volontariatorino.it

Musica, viaggi, sport, sessualità e disabilità: liberi di essere al Festival dei Diritti Umani 2020

festival diritti umani milano

Le diverse sfaccettature della disabilità sono al centro dell’edizione 2020 del Festival dei Diritti Umani. Molte di queste sono state affrontate durante l’appuntamento odierno della sezione EDU, con ospiti in grado di trasmettere, attraverso la propria esperienza personale, la possibilità di vivere seguendo le proprie aspettative e aspirazioni. Leggi tutto “Musica, viaggi, sport, sessualità e disabilità: liberi di essere al Festival dei Diritti Umani 2020”

Stigma, esclusione e inclusione: diversi punti di vista al Festival dei Diritti Umani 2020

di Marco Berton

La seconda giornata del Festival dei Diritti Umani 2020 dedicato alla disabilità si è aperta, come consuetudine, con la sezione EDU: diversi e importanti ospiti hanno presentato, nel corso della diretta streaming, diversi punti di vista su tematiche centrali come stigma, esclusione e inclusione. Leggi tutto “Stigma, esclusione e inclusione: diversi punti di vista al Festival dei Diritti Umani 2020”

Brevi sulla disabilità – 28 aprile 2020

Fase 2 Coronavirus: sintesi delle misure del decreto 26 aprile

Nella serata di ieri il premier Giuseppe Conte ha annunciato le nuove regole per la cosiddetta fase 2: quella che consentirà prudenti aperture rispetto al lockdown che è stato necessario impostare nel nostro paese per contenere il diffondersi della epidemia da Coronavirus. Questa fase, come sappiamo, comporterà una convivenza col virus, e le misure introdotte dal nuovo DPCM, che partiranno dal 4 maggio e saranno in vigore fino al 18, hanno l’obiettivo di traghettarci in questo secondo momento, senza abbassare la guardia.

Continua a leggere su Disabili.com

Ora anche in italiano quel sondaggio internazionale sul coronavirus

Sono disponibili ora anche in italiano la presentazione e il questionario relativi all’ampio sondaggio online, di cui quale avevamo riferito la scorsa settimana, al quale possono contribuire anche organizzazioni di persone con disabilità e singoli cittadini con disabilità. A promuoverlo sono state alcune organizzazioni internazionali di persone con disabilità e delle loro famiglie, per raccogliere informazioni sulle esperienze vissute in questi mesi dalle persone con disabilità, nonché al modo in cui i vari Stati stanno rispondendo alle situazioni riguardanti questa specifica popolazione.

Continua a leggere su Superando

La disabilità nell’Italia che riparte: l’articolo 8 del decreto “riattiva” i servizi

Non è stata nominata nella conferenza stampa di ieri sera, ma almeno è presente nel nuovo decreto: alla disabilità è infatti dedicato l’articolo 8, che prevede, di fatto, la riattivazione di centri e servizi, affidando alle regioni il compito di stabilire come, quando e con quali nuove, necessarie accortezze.

Continua a leggere su Superabile

Azzolina scrive alle scuole per «recuperare» sulla didattica inclusiva

La ministra all’Istruzione, che è stata docente di sostegno, scrive una lettera per «contribuire a sanare alcuni disallineamenti riscontrabili nelle pratiche didattiche quotidiane» e «stimolare alla costruzione di strategie utili a recuperare quanto, in termini di socializzazione e didattica inclusiva ha, malgrado l’impegno di tutti, perso di efficacia».

Continua a leggere su Vita

Coronavirus e disabilità. L’emergenza Covid-19 nella quotidianità di una persona sorda

Come vive una persona sorda il lockdown legato all’emergenza Coronavirus? Le Istituzioni stanno facendo abbastanza per tutelare la comunità di chi non sente? Ce lo siamo fatti raccontare da Michele Buscio, studente molisano sordo dal grandissimo seguito sui social (la sua pagina Facebook conta oltre 24mila follower) attraverso i quali parla di diritti, libertà e uguaglianza e sensibilizza su tematiche sociali di disabilità e lingua dei segni.

Continua a leggere su Disabili.com

L’emergenza covid-19 nella quotidianità di una persona cieca

Dopo l’articolo su lockdown e persone sorde, oggi affrontiamo la domanda: come vive una persona cieca il lockdown legato all’emergenza Coronavirus? Le Istituzioni stanno facendo abbastanza per tutelare la comunità di chi non vede? Ce lo siamo fatti raccontare da Consuelo Battistelli, esperta di disability management che si occupa di diversity&inclusion in una grande multinazionale.

Continua a leggere su Disabili.com

 

Aperto l’ufficio del disability manager della Città di Torino Franco Lepore

inaugurazione sede disability manager torino

Il disability manager della Città di Torino Franco Lepore si è insediato nel nuovo ufficio, situato all’interno dell’InformaDisabile in Via Palazzo di Città 9/13. La cerimonia, con relativo taglio del nastro, si è svolta mercoledì 18 dicembre alla presenza della sindaca Chiara Appendino, della vice-sindaca e assessora al welfare Sonia Schellino e dei colleghi Marco Giusta (diritti, decentramento e giovani) e Maria Lapietra (mobilità e trasporti). Leggi tutto “Aperto l’ufficio del disability manager della Città di Torino Franco Lepore”

Erica vuole fare la manager

di Niccolò Ghirardi

Venerdì 29 Marzo 2019 l’Associazione torinese per Orientatori e Formatori coordinata da Paola Merlino, Federmanager Minerva, Annalisa e Francesca Goria hanno portato all’attenzione di un folto e molto coinvolto gruppo di addetti ai lavori l’illustrazione e l’analisi di un percorso di orientamento precoce rivolto a bimbi della Scuola dell’Infanzia e di quella primaria, avente ad oggetto il trinomio lavoro, questione di genere e pari opportunità. Leggi tutto “Erica vuole fare la manager”

Nel weekend arriva a Torino la “Carovana dello sport integrato”

Un viaggio per l’Italia, da Palermo a Roma, per diffondere la filosofia dello sport praticato da persone normodotate e persone con disabilità insieme: è questo l’obiettivo della “Carovana dello sport integrato”, che nel weekend porterà a Torino 4 equipaggi per un totale di 18 atleti seguiti da accompagnatori, arbitri, formatori ed educatori. Il progetto, ideato da CSEN e finanziato dal Ministero del Lavoro e della Politiche Sociali, sta attraversando tutte le regioni (le tappe saranno, infatti, 20 in totale) per far conoscere, in modo particolare, il football integrato. Leggi tutto “Nel weekend arriva a Torino la “Carovana dello sport integrato””

Brevi sulla disabilità – 17 dicembre 2018

A Natale lo shopping diventa etico: dove trovare i regali solidali e quali scegliere

Acquistare dei regali natalizi utili e originali, che siano al contempo anche solidali, è possibile: vi spieghiamo come. Con l’approssimarsi del Natale si inizia a pensare ai preparativi per le feste, ai momenti che passeremo con le persone care, ma scatta anche la ricerca dei regali da mettere sotto l’albero. Ogni anno ci si preoccupa di acquistare qualcosa di originale, che possa sorprendere chi lo riceve, ma perché non far sì che questo sia anche un gesto etico, scegliendo regali che sostengono cause e progetti di solidarietà?

Continua a leggere su www.disabili.com

Dare forma ai sogni

Come si fa a dare forma ai sogni? Oppure, come direbbe Ligabue, sono i sogni che danno forma al mondo? C’è una persona che conosco che è capace di fare tutte e due le cose insieme. Il suo nome è Felice Tagliaferri, professione scultore. Sicuramente il suo nome vi avrà fatto risuonare qualche campana perché Felice ormai è piuttosto famoso, non solo in Italia, il suo lavoro di ceramista, oltre che di artista, è infatti riconosciuto a livello internazionale.

Continua a leggere su Superabile

Una preziosa guida sull’inclusione scolastica

«Conoscere e condividere le norme vuol dire sapere i ruoli di ciascuno, cosa è previsto e cosa deve essere garantito, senza pensare di dover chiedere o concedere “favori”. Tutto questo pone le basi per una reale collaborazione scuola-famiglia, elemento indispensabile per un’inclusione scolastica che sia efficace ed utile per tutti gli attori coinvolti, primi fra tutti gli alunni con disabilità»: lo dichiarano i responsabili dell’Osservatorio Scolastico dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), presentando una nuova “Guida sull’inclusione scolastica degli alunni con disabilità in Italia”.

Continua a leggere su Superando

Ennesimo stop al trasporto disabili Tundo, Foglietta: “Veicoli senza assicurazione, inaccettabile”

L’Amministrazione si è impegnata a pagare una parte dei compensi entro Natale, qualora Tundo non avesse fornito entro venerdì scorso le buste paga. Ennesimo stop al trasporto disabili del Comune di Torino. I bus di Tundo, che si occupano del servizio per conto di Palazzo Civico, sono rimasti fermi questa mattina perché sprovvisti dell’assicurazione.

Continua a leggere su Torino Oggi

Maternità e assistenza ai familiari e conviventi disabili: precisazioni dell’INPS sul congedo straordinario

La Corte Costituzionale precisa che i periodi di congedo straordinario non vanno conteggiati nei 60 giorni. Vediamo in quali casi. Il lavoratore  che assiste un familiare con grave disabilità ha diritto di usufruire del congedo straordinario. Nel caso di lavoratrice gestante, ha precisato la Corte Costituzionale, questo periodo va escluso dal computo dei 60 giorni che devono intercorrere tra l’inizio della sospensione, dell’assenza o della disoccupazione, e il congedo di maternità.

Continua a leggere su www.disabili.com

Invalidità. Innalzati i requisiti per diritto all’assegno sociale

Adeguato il requisito dei “65 anni” per le prestazioni agli invalidi civili. Novità sul  fronte invalidità civile: a partire dal 1° gennaio 2019 il requisito anagrafico minimo previsto per il conseguimento dell’assegno sociale sostitutivo della pensione d’inabilità civile viene innalzato di 5 mesi, passando da 66 anni e 7 mesi previsti per il 2018 ai 67 anni. Lo ha reso noto l’INPS con il messaggio n. 4570 del 2018.  Ricordiamo che al compimento dei “65esimo anno” (in realtà negli anni già rimodulato al rialzo, ndr) la pensione o l’assegno mensile erogati agli invalidi civili totali o parziali, come pure la pensione per i sordi civili, si trasforma in assegno sociale. Vediamo chi riguarda questa novità, e cosa bisogna fare.

Continua a leggere su www.disabili.com